• Gio. Dic 2nd, 2021

Caserta. Trasporto Pubblico, i dipendenti della CLP lavorano ma non incassano

DiThomas Scalera

Lug 23, 2016

bus-clp
CASERTA. I dipendenti della CLP (ex Acms Caserta) dovevano ricevere lo stipendio di giugno per la fine del mese. Invece come da tempo si verifica si arriva al 20 del mese successivo senza stipendi. Com’è possibile andare in ferie senza soldi? In vacanza con quali soldi andranno i lavoratori e le loro famiglie? Con quali soldi si potranno rispettare i pagamenti dovuti per le scadenze (utenze domestiche, assicurazioni, spese di viaggi per raggiungere il lavoro, scadenze e tutto ciò che serve per sopravvivere…) I lavoratori attendono ancora dei rimborsi cnl non ancora rispettati, adeguamenti di rinnovo cnl. Ancora in attesa di accordi economici per lavoro svolto dagli autisti durante l’orario di guida (bigliettazione a bordo) come da rispetto del cnl. Sicuramente non sarà legale bloccare il servizio per non arrecare danno all’utenza, ma il lavoratore che si reca quotidianamente a lavoro come può lavorare in tranquillità e con lucidità, essendo responsabile dei cittadini trasportati quando non si portano i soldi a casa? Chiediamo lumi, certezza, tutele, e rispetto come lavoratori e come padri di famiglie ai Signori del Governo Campano.
I lavoratori della CLP
Leggi anche: Caserta. Trasporto Pubblico, dipendenti della CLP ancora senza stipendio
rotazione_flash

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru