Dom. Nov 17th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caserta. Ugl, le richieste di Palumbo al nuovo esecutivo

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Le parole del segretario territoriale Ferdinando Palumbo

Poche passerelle e tanti risultati

CASERTA. Negli stessi frangenti in cui al Quirinale i ministri del governo Conte Bis giurano nelle mani del Presidente della Repubblica, si registra la dichiarazione del segretario territoriale della Ugl Caserta Ferdinando Palumbo, il quale, nel formulare i rituali auguri di buon lavoro al nuovo esecutivo, ha rivolto un accorato appello affinché la nuova guida del paese si faccia carico di attenzionare la problematiche di terra di lavoro.

Il luogo più a nord di questa provincia è situato nel comune di Capriati al Volturno ed è lì che crediamo sia collocato il portale ideale dal quale l’intera nazione accede al mezzogiorno d’Italia” ha argomentato il sindacalista. “Questa provincia, nonostante tutte le difficoltà e le contraddizioni che la caratterizzano, è già percepita come una piattaforma logistica strategica per lo stivale ed anzi attende l’ammodernamento della sua rete di infrastrutture per risultare ancora più efficiente. Nel contempo” prosegue il segretario della Ugl “l’industria, il turismo, l’edilizia, i servizi, l’agricoltura, il commercio, la sanità aspettano un rilancio che si fa attendere da troppo tempo, un rilancio che deve necessariamente creare lavoro per le nuove generazioni. Mi rivolgo ai nuovi ministri così come ho già fatto in passato, chiedo poche passerelle e tanti risultati, ci sia premialità vera e si scelga adoperando lo strumento della meritocrazia, si accendano i riflettori sull’ordine pubblico e si proceda con le bonifiche a cominciare da quella del sito ex Pozzi di Calvi Risorta che vorrei fosse eletto a simbolo del rilancio di un intero territorio”.

UGL Caserta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close