• Lun. Ott 25th, 2021

Caserta. Un anno di gestione popolare della Villa Giaquinto: ecco l'evento

DiThomas Scalera

Gen 17, 2017


In una Provincia ricca di problemi come quella di Caserta vi sono ancora spazi fertili per l’attivismo sociale. Parliamo dell’esperienza di Villa Giaquinto in via Galilei 13. Il parco versava in uno stato di abbandono e degrado e un gruppo di attivisti, in occasione delle contestazioni in città durante la visita di Matteo Renzi a Caserta il 16 gennaio 2016, ha deciso di lanciare la riqualificazione. E’ nato quindi il Comitato per Villa Giaquinto, formato da circa 30 attivisti che ha iniziato a prendersi cura dello spazio rendendolo finalmente fruibile ai cittadini. Ottenuta la copia delle chiavi i volontari hanno iniziato ad aprire il parco tutti i giorni per la gioia dei residenti.
Il 20 gennaio dalle ore 10.00 alle 22.00, per festeggiare un anno di governo popolare della villa si terrà la festa “Dove la felicità è un diritto!” che vedrà la partecipazione di tutte quelle persone che in quest’anno hanno reso lo spazio un luogo di felicità: gli stand di associazioni casertane, gli stand delle case editrici indipendenti per bambini, i banchetti degli artigiani locali, gli stand dei produttori della rete “Le Cerase” con i loro prodotti della nostra terra, che prepareranno da mangiare per il pranzo e per la cena. Non mancheranno gli artisti di strada, giocolieri e maghi che libereranno la loro energia creativa.
Durante la giornata la villa ballerà al suono dei tamburi dei “ Los quijotes de la Fuente Viva Murga”di Caserta e la sera danzerà grazie ai musicisti “dell’Eartwork Sound System” con un selezione di vinili Reggae. Le attività per bambini e quelle sportive non mancheranno: lezione di Yoga per bambini, di pattinaggio per bambini, di Tai Chi e di yoga per adulti. Durante il pomeriggio la squadra di calcio antirazzista RFC Lions Ska organizzerà delle partite nel campo della Villa.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru