Dom. Mag 31st, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Caserta. Via della Seta, Asso Artigiani Imprese Caserta apre uno sportello di consulenza

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Il presidente De Lucia: «Opportunità di rinascita economica per l’Italia e la provincia di Caserta»

CASERTA. Nell’ambito dell’accordo economico commerciale tra Italia e Cina, denominato “la Nuova Via della Seta”, Asso Artigiani Imprese Caserta rende noto di aver aperto uno sportello di consulenza per tutte le imprese e gli artigiani della provincia e non che volessero usufruire di questa opportunità economica.

«La Via della Seta può essere un’opportunità di rinascita economica per l’Italia e la provincia di Caserta. Siamo convinti che i prodotti della nostra agricoltura, dei nostri artigiani e delle nostre imprese possano competere in un mercato importante come quello cinese. Ma dobbiamo trovare il coraggio di rischiare. La nostra provincia ha una cultura ed una lunga storia ed una vocazione agricola ed artigiana. Abbiamo aziende top, nonostante tutte le difficoltà che ci sono, che hanno bisogno solo di fiducia: e noi vogliamo credere in loro. Perché artigianato ed alimentare sono fonte di vanto e di valorizzazione del territorio ed importanti anche per il Pil italiano. Dobbiamo essere bravi a sfruttare ogni fonte di investimento per far crescere le realtà imprenditoriali di Terra di Lavoro, puntando su una cultura del territorio che si tramanda nel tempo, identitaria e specifica nei suoi prodotti per guardare con fiducia al presente e poi proiettarsi nel futuro», dice il presidente Nicola De Lucia.

Leggi anche:

Cancello Arnone. Bimbi legati in classe, condannata il 14 maggio scorso la loro maestra

Piedimonte Matese. Distrutta una rete di trafficanti di droga, arrestati 6 ragazzi minorenni

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close