• Mar. Ott 19th, 2021

Caserta/Conca della Campania. Eccidi nazisti, ieri cerimonia al teatro comunale. Proiettato il trailer di 'Terra Bruciata'

DiThomas Scalera

Feb 1, 2017


Nell’ambito delle celebrazioni del “Giorno della Memoria”, ieri martedì 31 gennaio presso il teatro comunale “Costantino Parravano” di Caserta si è svolta un’importante manifestazione denominata “Guerra, eccidi nazisti e resistenza in Terra di Lavoro tra Storia e Memoria” promossa dall’Ente Comune di Caserta – Assessorato alla Cultura, con la collaborazione dell’Ufficio scolastico provinciale, Consulta provinciale degli studenti, il Centro Studi “Francesco Daniele” e l’ICSR “Vera Lombardi”.  Sono intervenuti per i saluti istituzionali il primo cittadino di Caserta Carlo Marino, Vincenzo Romano, Dirigente dell’Ufficio scolastico provinciale e Felice Stellato, presidente della Consulta provinciale degli studenti, il quale ha svolto anche il ruolo di moderatore del dibattito. Come sempre molto significativo e preciso nella ricostruzione storica e dei significati socio-politici l’intervento del Prof. Felicio Corvese dell’ICSR . Il meeting è stata anche l’occasione per presentare il trailer dell’atteso docu-film “Terra Bruciata” del regista Luca Gianfrancesco che appunto ricostruisce le tragiche vicende degli orrori nazisti in Terra di Lavoro, in particolare nei comuni dell’Alto casertano. Hanno discusso del film e dei suoi contenuti oltre al regista anche il Prof. Giuseppe Angelone, dell’Università della Campania “Luigi Vanvitelli” e Graziella Di Gasparro testimone della terribile ed efferata strage di Conca della Campania. Presenti anche due attori Mino Sferra e Arturo Sepe i quali hanno parlato dell’interpretazione dei loro personaggi e dell’esperienza sul set del film. Dopo la proiezione del trailer si è tenuto un dibattito tra gli studenti moderato da Giovanni Mesolella, referente della Consulta degli studenti.

 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru