• Sab. Ott 23rd, 2021

Casertana, che cuore grande che hai! Doppio Giannone, battuto in inferiorità numerica il Taranto

DiThomas Scalera

Set 15, 2016

Foto: Elena Malatesta
Foto: Elena Malatesta

Un cuore grande così. Ancora una volta. Dopo Pagani, la Casertana tira ancora fuori il suo carattere e il suo orgoglio. Questa volta rimedia all’iniziale vantaggio jonico e ribalta il risultato in dieci uomini. Poi tiene botta e porta a casa una vittoria che dà tanto ossigeno.
La Casertana fa tanto possesso palla, ma il Taranto è raggruppato tutto dietro e prova a ripartire in velocità. Così i primo minuti corrono via nel tentativo di aprire le maglie della difesa ospite. Matute prova a rompere il ghiaccio, ma la sua conclusione dalla distanza è fuori misura. Al 24’, al primo affondo, il Taranto guadagna un calcio di rigore per atterramento in area ai danni di Viola Dal dischetto proprio quest’ultimo non sbaglia. I falchetti provano a riordinare le idee, ma è ancora più difficile trovare spazi contro un Taranto che ora si ritrova addirittura in vantaggio. Un tiro-cross di Giorno trova il legno al 28’. Poi è Ciotola a dare l’illusione del gol con una botta dalla distanza che termina di pochissimo a lato dell’incrocio dei pali. Niente da fare anche quando Rainone riesce a liberarsi in area su corner di Giannone: il difensore colpisce in spaccata ma manda alto da buona posizione.
Nella ripresa i falchetti intensificano le manovre. Dopo otto minuti Finizio viene atterrato in area: questa volta è rigore per la Casertana. Sul dischetto si presenta Giannone che spiazza il portiere. Paolucci prova a interrompere il predominio locale con un tiro alto da buona posizione. Al 22’ Potenza si becca il rosso diretto per fallo da ultimo uomo su Magnaghi. Il gelo cala sul ‘Pinto’. Ma la Casertana è proprio in questo momento che tira fuori l’orgoglio. La squadra lotta su ogni pallone è appare più brillante di prima. Al 25’ Maurantonio non trattiene una punizione di Giannone, ma poi viene graziato dal fuorigioco di Orlando. Al 32’ transizione rossoblu, Giannone riceve palla tutto solo davanti al portiere ed insacca. Casertana in vantaggio. I falchetti tengono botta. I minuti di recupero sono 6’. Nelle ultime battute arriva anche il secondo giallo ai danni di Giannone. In nove la Casertana erige la barriera e porta a casa una vittoria pesante come un macigno.
CASERTANA-TARANTO 2-1
CASERTANA (4-3-1-2) – Ginestra; Finizio, Potenza, Rainone, Ramos; De Marco (8′ st. Carriero), Matute, Giorno (34′ st. D’Alterio); Giannone; Orlando, Ciotola (8′ st Carlini). A disp.: Anacoura, Fontanelli, Pezzella, Lorenzini, Rajcic, De Filippo, Colli, Taurino. All. Tedesco.
TARANTO (3-5-2) – Maurantonio; Altobello, Stendardo, Pambianchi; De Giorgi, Nigro, Bobb (14′ st. Lo Sicco), Potenza (12′ st. Paolucci), Garcia; Magnaghi (26′ st. Bollino), Viola. A disp. Pizzaleo, De Salve, Balzano, Langellotti, Njiki Tchoutou, De Toni. All. Papagni.
ARBITRO: Viotti di Tivoli
MARCATORI: 24′ rig. Viola (T), 9’ st rig. e 32’ st Giannone (C).
AMMONITI: Altobello (T), Lo Sicco (T), Ginestra (C), Giannone (C)
ESPULSI : Potenza (C) per fallo da ultimo uomo, Giannone (C) per somma di ammonizioni.
Fonte: Casertana F.C.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru