CronacaNewsRoccamonfina

Caso Segretaria, i dipendenti comunali pronti ad azioni legali

I dipendenti del Comune di Roccamonfina replicano alle accuse mosse dalla Segretaria comunale

La vicenda nasce a seguito di un’aggressione ai danni della Segretaria comunale

ROCCAMONFINA – Caso Segretaria, i dipendenti comunali pronti a nuove denunce. S’infiamma sempre di più la polemica intorno al caso della Segretaria comunale Dott.ssa Valentina Santini che nei giorni scorsi con un documento ha denunciato un’aggressione verbale e fisica durante l’orario di lavoro da parte di un dipendente del Comune presso il Municipio di Roccamonfina, nonché tra l’altro l’adozione di atti illegittimi da parte degli amministratori locali.

Alle gravi accuse mosse dalla Dott.ssa Santini che lamenta anche l’assenza di solidarietà nei suoi confronti da parte degli amministratori roccani, in primis il sindaco Carlo Montefusco, replicano i dipendenti comunali con una loro nota. I dipendenti comunali di Roccamonfina si dicono pronti ad intraprendere azioni legali in merito a quanto accaduto e spiegano la loro versione dei fatti.

“(…) si ribadisce il ritenere la nota in questione (quella prodotta dalla Segretaria comunale Dott.ssa Valentina Santini ndr) fortemente lesiva della dignità e del buon nome dei dipendenti tutti e pertanto oltre a richiedere al sindaco l’attuazione di azioni volte a riaffermare non solo i principi messi in discussione dalla nota in questione,

ma soprattutto in grado di riportare nella casa comunale quel clima di serenità e di cooperazione fin ora verificatosi e del quale potrà essere obiettivo ed imparziale testimone, si sta valutando l’opportunità di dare avvio ad ulteriori azioni sia in sede civile sia in sede penale poste a tutela dell’immagine dei dipendenti tutti”, così scrivono i dipendenti del Comune di Roccamonfina alla fine del loro documento sottoscritto dagli stessi e inviato alla Giunta e al Consiglio comunale,

documento nel quale si replica di fatto punto per punto alle accuse mosse dalla Segretaria Santini nei loro confronti. In particolare i dipendenti evidenziano e sostengono che quanto riportato dalla nota inviata dalla Dott.ssa Santini non corrisponde alla verità dei fatti e che molti aspetti siano stati ingigantiti. Nella loro missiva in dipendenti comunali affermano che la Santini abbia sempre evidenziato un atteggiamento di superiorità nei confronti di tutti gli altri dipendenti comunali facendo valere i suoi titoli di studio ed attribuzioni non solo nell’ambito della sfera lavorativa ma anche in quella dei rapporti personali tra i dipendenti.

“Probabilmente è stata così presa dalla foga di affermare la sua predominanza, la sua supremazia, il suo ruolo di ‘premier dame’, che al momento di ritenere il mancato raggiungimento dell’obiettivo ha dato sfogo ad un impeto di ira sfociato nella produzione di un documento da un lato pregno di inesattezze, di false affermazioni, di dimostrazione di totale disconnessione della realtà del Comune, dall’altra di affermazioni ingiuriose e di una gravità inaudita, soprattutto se relazionate al contesto cui si riferisce – scrivono ancora i dipendenti comunali nella missiva –.

Purtroppo è sfuggito all’autrice della nota che il rispetto, l’autorevolezza, non sono legati alla carica ricoperta o al titolo di studio messo in bella mostra su una parete, ma soprattutto si conquistano giorno dopo giorno con le azioni, con i comportamenti, e certamente non mettendosi nei corridoi ad urlare invettive contro tutto e tutti, dando dell’ ‘ignorante montanaro’ a chi probabilmente di titoli ne ha più di lei ma non li va sbattendo sul muso del malcapitato di turno, soprattutto se ‘fascia A’ e con il ‘ diploma di licenza media inferiore’ “. Il documento integrale dei dipendenti comunali di Roccamonfina è riportato nelle foto in basso allegate all’articolo.

Toni aspri dunque che fanno presagire come la vicenda avrà ulteriori pesanti strascichi nelle prossime settimane. Già domani, lunedì 21 dicembre, si svolgerà un consiglio comunale nel corso del quale l’amministrazione comunale guidata dal sindaco Carlo Montefusco è intenzionata a sciogliere la convenzione di Segreteria comunale con il comune di Casapesenna, ovvero l’altro comune dove la Dott.ssa Valentina Santini presta servizio. La stessa Santini ha già annunciato che qualora tale atto passasse in consiglio comunale procederà con ulteriori denunce nei confronti degli amministratori roccani.

Il documento sottoscritto dai dipendenti comunali di Roccamonfina
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Vincenzo Mario
Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,

    Comments are closed.