Mer. Mag 27th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Casoria. Voragine in città, Favoccia (Ugl): “Sfiorata la tragedia, poteva finire come a Genova”

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

A Casoria si è aperta una voragine davanti alla Basilica di San Mauro

Le dichiarazioni del Segretario Nazionale della Ugl Igiene Ambientale Roberto Favoccia

CASORIA (NA). “Abbiamo rischiato grosso”. Comincia così la dichiarazione che ha rilasciato il Segretario Nazionale della Ugl Igiene Ambientale Roberto Favoccia commentando la notizia della voragine che si è aperta stamattina nel comune di Casoria in provincia di Napoli, davanti alla Basilica di San Mauro.

Roberto Favoccia

“Più che commentare una notizia” ha chiosato il sindacalista “mi trovo a divulgare un bollettino di guerra. Sette palazzi sono stati sgomberati, l’area interessata è stata transennata e chiusa al traffico, sono state interrotte le forniture di acqua ed energia elettrica, il tutto mentre si sprigionava una fuga di gas. Mentre ancora curiamo le disastrose ferite causate dal crollo dello scorso anno del Ponte Morandi a Genova, ci ritroviamo, questa volta al sud, a fare i conti con una falla, profonda dodici metri e larga otto che ha risucchiato un autocompattatore della nettezza urbana alla guida del quale c’era un cinquantasettenne che è stato portato in ospedale per accertamenti. I temi della sicurezza del lavoro, e della manutenzione delle infrastrutture e dei territori restano emergenze che un paese civile non dovrebbe conoscere”. 

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close