Mer. Ott 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Castel Campagnano. “I Piatti tipici del Medio Volturno”, ieri il terzo appuntamento

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

CASTEL CAMPAGNANO. Ieri sera 9 novembre 2018 si è tenuto presso il ristorante “L’Ape e il girasole”

il terzo appuntamento del concorso “I Piatti tipici del Medio Volturno”.

Il menù proposto, preceduto dall’ entrè dello Chef Simone De Stefano e del suo giovane staff, rispettoso della stagionalità dei prodotti utilizzati, era composto da un antipasto:
selezione di salumi di O’ Majale di razza Casertana con formaggi del territorio, confetture home Made;
Bauletti di pasta all’uovo ripieni di genovese di bufalo con zucca, caciocavallo e castagna ufarella;
O’ Majale cbt (preparato con la tecnica a ronner 65˚ per 16 ore) su cremoso di patate alle erbette di montagna con salsa di pallagrello nero e cilindro di broccoli friarielli e mozzarella fritto
e per concludere una crostatina di mela annurca 2.0 (crumble all’olio di olive Caiazzane, cremoso alla mela annurca, mousse al cioccolato e cannella e sponge cake alla vaniglia, salsa di casavecchia e cubetti di gel) realizzata dalle sapienti mani dello chef pasticcere Domenico De Vivo.
Il tutto accompagnato con pallagrello nero ZI PASCAL di produzione propria.
Si ringraziano le aziende La società “Bufalo Beef” per la carne di bufala campana e l’azienda del Casolare per il prodotto del caciocavallo.
A giudicare le singole portate la giuria tecnica composta da Angela Cerreto, esperta di cucina locale e membro della Pro Loco Caiazzo “Nino Marcuccio”, associazione ideatrice del concorso, Maurizio Capitelli Presidente della CIA e dallo chef Carlo Granato rappresentante dell’Associazione Cuochi e Ristoratori Terra di Lavoro e dell’associazione I Templari del Gusto e da una giuria popolare.
A chiusura della serata la parola al titolare della struttura Giuseppe Coscia il quale ha ringraziato i presenti in sala e ha velocemente spiegato la cura, la passione e i principi che lo hanno guidato nel ripercorrere le tradizioni contadine del nonno e la particolare attenzione al territorio, con la produzione del vino e soprattutto con la preparazione di salumi del Majale casertano, nella cui ricerca e lavorazione ha speso gli ultimi quindici anni.
Prossimo incontro della rassegna si terrà il 23 novembre presso l’agriturismo Masseria Picone.
Per info e prenotazioni contattare, massimo entro il giorno prima della data in calendario, l’associazione Pro Loco Caiazzo al numero 0823.862761, oppure via mail a [email protected] Seguite gli appuntamenti su www. prolococaiazzo.net e su facebook: pro loco Caiazzo.

Leggi anche:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open