Ven. Dic 6th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Castel Volturno. 6mila metri quadri di rifiuti, scoperta discarica grazie ai droni. I fatti

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

 

Un avvenimento storico per il territorio casertano e per le metodologie di indagine delle forze dell’ordine in quest’area. Per la prima volta nella storia infatti sono stati impiegati dei droni per individuare una discarica abusiva. Stamane infatti i Carabinieri della locale stazione di Castel Volturno, insieme ai militari del Comando Gruppo Carabinieri Forestale di Reggio Calabria – nucleo Carabinieri Forestale Parco dell’Aspromonte, grazie all’utilizzo di un drone telecomandato hanno scoperto in via dei Diavoli un’area di circa 6mila metri quadri dove venivano abbandonati materiali di risulta e rifiuti solidi urbani.

L’operazione è stata condotta nell’ambito di accertamenti volti alla salvaguardia dell’ambiente, accertamenti che hanno consentito di indentificare i proprietari dei fondi trasformati in discarica, ovvero due anziani 92enni del posto. Adesso l’amministrazione locale dovrà procedere alla bonifica dei fondi e la recinzione degli stessi. Per la prima volta dunque a Castel Volturno i droni messi a disposizione dalla Regione Campania hanno eseguito pattugliamenti e controlli a cavallo delle provincie di Caserta e Napoli, ovvero nei cosiddetti luoghi della “Terra dei Fuochi”. La Regione Campania infatti recentemente ha acquistato otto droni per il monitoraggio dell’area.

 

LEGGI ANCHE:

Piedimonte Matese/Teano/Limatola. Associazione Angela Serra Onlus Caserta/Benevento, novità in arrivo

Castel Volturno. Diego Armando Maradona, il manager e il legame con il territorio. La storia

 

Open

Close