Antica Terra di LavoroBreaking NewsCastel VolturnoCronaca

Castel Volturno. Caccia illegale, blitz dei Carabinieri Forestali: tutti i dettagli

Blitz per contrastare il fenomeno della caccia illegale nel comune di Castel Volturno

CASTEL VOLTURNO. I Carabinieri Forestali di Castel Volturno, supportati dai militari nel Nucleo Cites di Napoli, hanno messo in atto un blitz per contrastare il fenomeno della caccia illegale. L’obiettivo del blitz, programmato nei minimi particolari dai militari, è stato quello di contrastare l’annoso problema del bracconaggio e tutelare l’avifauna migratoria.

I dettagli dell’operazione

I militari, nell’agro del comune di Castel Volturno, hanno udito diversi richiami acustici utilizzati per attirare l’avifauna acquatica protetta. Questa che costituisce già di per sé una pratica illegale,  associata al posizionamento di stampi di plastica galleggianti su specchi d’acqua riproducenti gli uccelli e ad una postazione coperta da dove poter far fuoco, costituiscono un triangolo della morte per i poveri animali malcapitati che dovessero poggiarsi sullo specchio d’acqua. Per tale motivo i militari hanno sequestrato tutta l’attrezzatura rinvenuta e denunciato due soggetti all’Autorità Giudiziaria per la violazione della normativa sulla caccia.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Andrea De Luca
La rassegna

    Comments are closed.