• Lun. Ott 25th, 2021

Castel Volturno. Nasce il Museo Internazionale di Arte Contemporanea Euro-Mediterraneo

DiThomas Scalera

Mag 10, 2017

CASTEL VOLTURNO. Con Deliberazione del Consiglio Comunale n. 8 del 23 aprile 2017 è stato istituito il Museo Internazionale di Arte Contemporanea Euro-Mediterraneo (MIACE) con sede legale nel Comune di Castel Volturno, presieduto dal Sindaco Dimitri Russo e fortemente voluto dall’Assessore alla Cultura Nugnes Carlo attuale Vice presidente. Le attività artistiche culturali e scientifiche del MIACE, che sarà inaugurato giovedì 25 maggio alle ore 19, saranno ospitate nell’auditorium e nei laboratori del nuovo complesso religioso di Santa Maria del Mare messo gratuitamente a disposizione, comprese le spese di gestione (luce, acqua, gas e pulizie), dal Parroco Padre Antonio Palazzo. Il Comune è già impegnato a individuare una sede definitiva di proprietà comunale. Sono stati programmati 12 laboratori tematici, gestiti attraverso le competenze dei 10 componenti del Comitato scientifico che hanno una comprovata esperienza nell’ambito del management e della promozione degli enti museali, e dalle Associazioni culturali del territorio. Tutti gli incarichi sono a titolo gratuito. La gestione del Museo non comporterà nessuna spesa per l’Amministrazione. Questi i laboratori: Architettura e Progettazione; Arti Figurative e Scultura; Fotografia; Graphic Design; Interior Design; Lavorazione della Seta di San Leucio; Comunicazione e Ufficio Stampa; Visual Art; Tutela Ambientale; Differenze Culturali; Sviluppo Sociale; Cinema, Teatro, Musica e Cucina Mediterranea. Già alla firma numerosi accordi di partenariato fra il MIACE e importanti istituzioni e enti culturali italiani e nel mondo.
Grandissima soddisfazione da parte dell’Amministrazione comunale per la nomina dell’Architetto Alessandro Ciambrone quale Direttore del Museo, che sin dai primissimi giorni dalla sua nomina, ha già stretto importantissimi accordi con realtà territoriali e non.
Grandissime le aspettative di tutti coloro che sono impegnati nella neonata iniziativa, che si porrà quale tramite tra i cittadini e le istituzioni, nell’intento di valorizzare fortemente le grandi personalità artistiche presenti sul territorio e in tutta la Regione Campania.
Già tantissimi gli artisti che hanno aderito favorevolmente all’iniziativa, uno tra tanti l’artista Paolo Di Martino che ha donato al Comune, in segno di augurio e di collaborazione un opera di 300 cm per 100 cm.
Il MIACE ha già superato i confini nazionali. Gina Affinito, Componente del Comitato Scientifico del Museo, all’inaugurazione dell’Italian Vanity Fair di Dubai, evento da lei curato con eccezionale successo da anni, ha avviato rapporti di partenariato per il MIACE con importanti istituzioni internazionali.
La cittadinanza è invitata a partecipare all’inaugurazione del MIACE che si terrà il 25 Maggio 2017 alle ore 19:00 presso l’Auditorium S.Maria del Mare in Pinetamare. Sarà presentata una mostra di Artisti provenienti da tutta la Campania.
CdA del MIAC.
Dimitri Russo, Sindaco di Castel Volturno – Presidente
Carlo Nugnes, Assessore Cultura e Istruzione, vice Presidente
Alessandro Ciambrone, Direttore
Nicola Oliva, Presidente Consiglio Comunale
Emilio Alfano, Consigliere Comunale, Presidente Confapi Campania
Alfonso Caprio, Consigliere Comunale
Comitato scientifico
Gina Affinito, curatrice d’arte
Francesca Frendo, architetto, curatrice d’arte
Paola De Ciuceis, giornalista, arte e cultura contemporanea
Antonio Martiniello, architetto, ambasciatore del comitato Unesco giovani in Campania
Ludovico Mascia, architetto, designer
Sara Oliviero, storia dell’arte contemporanea e moderna, vice-direttore del Museo di storia
della Medicina e delle arti sanitarie di Napoli
Francesco Scardaccione, architetto, docente di storia dell’arte contemporanea
Bianca Stranieri, docente di storia dell’arte contemporanea
Carla Travierso, giornalista, curatrice d’arte

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru