Antica Terra di LavoroCastel VolturnoCronacaLitorale DomizioNews

Castel Volturno. Sequestrati due lidi balneari

Strutture abusive e carenza di sicurezza

CASTEL VOLTURNO. Nella mattinata odierna, il Nucleo Investigativo di Polizia Ambientale, Agroalimentare e Forestale di Caserta, N.I.P.A.A.F., unitamente alla Stazione Carabinieri Forestale di Castel Volturno, collaborati nella circostanza da militari delle Stazioni Forestali di Piedimonte Matese e di San Gregorio Matese, ha dato esecuzione al decreto di sequestro preventivo, emesso in via d‘urgenza da questa Procura della Repubblica di Santa Maria Capua Vetere, relativamente a due stabilimenti balneari, di cui è stata accertata, nel maggio di quest’anno, una parziale compromissione strutturale e statica, che ha costituito grave e concreto pericolo per la pubblica e privata incolumità, nonché l‘edificazione di ulteriori strutture pertinenti gli stabilimenti predetti, in assenza di autorizzazione edilizia comunale, sismica e del demanio. 

Trattasi, in particolare, del “Lido Bikini“, sito in Baia Verde del Comune di Castel Volturno e del “Lido Felice”, con sede in località Ischitella del medesimo comune. 

Va premesso che detti lidi balneari, a seguito delle mareggiate del trascorso periodo invernale, cui si aggiungono anni di incuria delle strutture e di mancata manutenzione, avevano richiesto al locale Ufficio Marittimo della Guardia Costiera di svolgere dei sopralluoghi volti alla verifica dei danni subiti, con successivo interessamento dell‘Ufficio Tecnico del Comune di Castel Volturno per i provvedimenti di specifica competenza. 

Gli approfondimenti investigativi, svolti dall’Aliquota Carabinieri della Sezione CC di Polizia Giudiziaria di questa Procura, consentivano di verificare che nessuna delle strutture ispezionate era in regola con i pagamenti dei canoni addizionali regionali per gli anni 2017/2018/2019 e che nessuno dei titolari delle concessioni demaniali aveva presentato denunzia dei lavori al Genio Civile omettendo, dunque, di depositare, prima dell‘inizio dei lavori, gli atti progettuali: deposito propedeutico al rilascio del certificato di agibilità. 

L’operazione in argomento, denominata “Spiagge Sicure”, svolta in fase investigativa dalla locale Sezione di Polizia Giudiziaria – Aliquota Carabinieri – sede ed in fase esecutiva dai militari del Nucleo Investigativo, N.I.P.A.A.F. di Caserta e della Stazione Carabinieri Forestale di Castel Volturno, Reparti di specialità dell‘Arma dei Carabinieri, conferma come l’attenzione per la tutela dell‘ambiente, inteso anche come sicurezza della collettività nella libera e sicura fruizione di beni comuni, rappresenti una priorità assoluta di questa Procura in un areale, quale quello della Provincia di Caserta, fortemente colpito dalle più svariate forme di illegalità tra cui si annovera, certamente, l‘abusivismo edilizio, causa di un carico urbanistico per l‘intero territorio con modificazione della cosa pubblica coincidente, nella specie, con il demanio marittimo.

L’operazione in argomento, denominata “Spiagge Sicure”, svolta in fase investigativa dalla locale Sezione di Polizia Giudiziaria – Aliquota Carabinieri – sede ed in fase esecutiva dai militari del Nucleo Investigativo, N.I.P.A.A.F. di Caserta e della Stazione Carabinieri Forestale di Castel Volturno, Reparti di specialità dell‘Arma dei Carabinieri, conferma come l’attenzione per la tutela dell‘ambiente, inteso anche come sicurezza della collettività nella libera e sicura fruizione di beni comuni, rappresenti una priorità assoluta di questa Procura in un areale, quale quello della Provincia di Caserta, fortemente colpito dalle più svariate forme di illegalità tra cui si annovera, certamente, l‘abusivismo edilizio, causa di un carico urbanistico per l‘intero territorio con modificazione della cosa pubblica coincidente, nella specie, con il demanio marittimo.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.