CelloleLitorale DomizioNews

Cellole. Consiglio comunale infuocato: ecco cosa è successo

EVENTI IN EVIDENZA

Oggi l’assise

CELLOLE. Si è svolto oggi il consiglio comunale di Cellole, riunito in prima convocazione, al cospetto di numerosi cittadini intervenuti ad assistere. 

Un civico consesso a dir poco infuocato che registra, tra le altre cose, una spaccatura ufficiale  nella maggioranza del  governo cittadino che vede nascere al suo interno il gruppo consiliare “Cellole Condivisa”, di cui il consigliere Umberto Sarno è capogruppo. 

L’ assise, dopo il voto all’unanimità per il rinvio di 4 dei 6 punti all’ordine del giorno, ha approvato la variazione di bilancio che necessitava di essere ratificata con urgenza. 

Infatti, la delibera di Giunta del 10 ottobre 2019 conteneva al suo interno la variazione al bilancio di previsione per le nuove entrate corrispondenti a 70 mila euro come contributo per l’Efficientamento Energetico e di 1,5 milioni euro per la bonifica del sito di stoccaggio in loc. San Girolamo, per rimpinguare il capitolo della mensa scolastica nonché per assicurare la copertura di servizi indispensabili. 

Alti i toni del dibattito ed accese le discussioni, in cui in modo alquanto riprovevole si è inserito il capogruppo di minoranza Francesco Lauretano che con offese personali e gratuite nei confronti della Presidente del Consiglio Comunale ha costretto addirittura i suoi stessi sodali del gruppo “Cellole si rinnova” a prendere le distanze da un simile comportamento di sicuro poco istituzionale e probabilmente ai limiti della buona educazione.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in:Cellole