Lun. Mag 25th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Cellole. Controllo e tutela del territorio: arrivano le guardie volontarie

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Nucleo di vigilanza volontaria a Cellole

Le dichiarazioni della sindaca Cristina Compasso

CELLOLE. Sottoscritta dalla sindaca di Cellole, Cristina Compasso, la convenzione con il Presidente della sezione provinciale della Federcaccia di Caserta, Marcello Valerio Toscano, per consentire di mettere a disposizione dell’Ente e della collettività il nucleo di vigilanza volontaria per tutto quanto riguarda l’organizzazione ed il controllo del territorio. 

“Avviamo una proficua collaborazione tesa ad offrire migliore vivibilità, tramite la collaborazione del nucleo di Guardie Volontarie della Federazione Italiana della Caccia, che garantirà interventi di controllo del territorio e prevenzione da illeciti e scempi ambientali” – dichiara la sindaca – “Ringrazio tutta la locale sezione Federcaccia di Cellole (ed in particolare Gianni Picano, Pietro Ciriello, Costantino Compasso) che si è resa disponibile, attraverso il proprio nucleo di vigilanza, a collaborare con l’Ente Comune per il controllo e la tutela del territorio.”

L’Amministrazione Comunale, per il tramite dell’ufficio di Polizia Municipale comunale diretto dal comandante Pierluigi Casale, si avvarrà in funzione ausiliaria dell’opera delle guardie volontarie individuate dalla Sezione Provinciale della Federcaccia di Caserta, che attuerà gli interventi e collaborerà per il controllo e la vigilanza, in funzione ausiliaria, per iniziative di carattere ecologico, di sostegno ed organizzazione di manifestazioni nonché di cooperazione negli interventi di prevenzione, quali l’azione antincendio.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close