Comunicati Stampa

Cellole. In città il mese della geriatria: visite gratuite presso il centro medico Polimedalab

L’iniziativa di prevenzione sanitaria gratuita

CELLOLE. Prosegue l’impegno del centro medico Polimedalab per la diffusione della cultura della prevenzione sul territorio. La struttura cellolese diretta da Adriano Azzuè promuove per il mese di Giugno una campagne di informazione e sensibilizzazione sulle patologie cronico-degenerative, tra cui demenza senile ed Alzheimer. Per tutti coloro che ne faranno richiesta, sarà possibile effettuare un consulto di prevenzione gratuito con la dottoressa Margherita Majello (nella foto in alto), specializzata nella diagnosi e cura delle patologie geriatriche.

L’Italia è il Paese più longevo d’Europa – analizza la dottoressa Majello – ed il progressivo invecchiamento della popolazione ha portato con sé una serie di problematiche mai affrontate prima. Oggi, secondo i dati del CENSIS, sono circa 600mila i malati di Alzheimer, ma è un dato che sottostima il fenomeno, dal momento che non esiste un registro nazionale. Se allarghiamo il campo anche alle fasi iniziali di ogni forma di demenza, appare evidente che tali numeri rappresentano un’emergenza dal punto di vista sociale e sanitario. Pertanto – prosegue la dottoressa Majello – risulta fondamentale l’attività di prevenzione, che attraverso una diagnosi precoce riesce ad individuare il declino cognitivo e le cosiddette cause di demenza secondaria che, se curate, risolvono il problema. La figura del geriatra è cruciale, perché predilige un approccio olistico, basato sulla valutazione multidimensionale del paziente anziano, il quale presenta una complessità sia clinica, sia terapeutica, che necessita di una visione d’insieme”.

“Abbiamo individuato questa iniziativa di prevenzione – commenta il direttore di Polimedalab, Adriano Azzuè (nella foto in basso) – riscontrando una reale esigenza del nostro territorio, che fa registrare un costante della popolazione anziana. Il geriatra è la figura di riferimento per tutte le patologie che possono intervenire dopo i 60 anni e, grazie ad un approccio integrato con gli altri specialisti, può garantire al paziente un percorso diagnostico e clinico in grado, in molti casi, di anticipare o rallentare il decorso delle patologie cronico-degenerative”.  

Leggi anche:

Santa Maria a Vico. La fiera settimanale sarà riorganizzata

Trentola Ducenta. Forum dei Giovani, Città Giovane attacca le istituzioni

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.