• Sab. Ott 16th, 2021

Cellole/Caserta/Castel Morrone. Incendi boschivi, continuano i roghi sul monte Massico e sui monti Tifatini

DiThomas Scalera

Set 1, 2016

1340460223808.jpg--incendi_vigili
CELLOLE/CASERTA/CASTEL MORRONE. Continuano senza sosta gli incendi boschivi sul monte Massico e sui monti Tifatini, prevalentemente non riconducibili all’autocombustione.
Aerei ed elicotteri continuamente sorvolano le zone interessate nel tentativo di spegnere i numerosi incendi con aggravio di costi per la collettività.
Nel tentativo di spegnere l’incendio, che ha investito ancora una volta il monte Massico, un Canadair ha quasi investito le ville sul litorale di Baia sud, delle cui acque doveva rifornirsi creando così forti paure fra i bagnanti sul lido, i quali terrorizzati sono scappati.
Altra zona interessata agli incendi , quella dei monti Tifatini specificamente fra Casertavecchia e Castel Morrone, ha richiesto il continuo intervento per intere giornate degli aeri e dei vigili del fuoco.
Sul delicato argomento degli incendi boschivi, interviene ancora una volta la segreteria della Confederazione Cisas, che ritiene l’origine degli incendi non dovuto solamente ai soliti pastori ed agricoltori , ma a persone interessate ad eventuali assunzioni.
Ciò, anche in considerazione del fatto che gli incendi riguardano sempre le stesse zone e lo stesso periodo pur col tempo non favorevole.
Gli incendi, prevalentemente dolosi, riguarderebbero persone interessate ad essere assunte proprio per vigilare il territorio, come verificatosi in passato allorquando si sono scoperti alcuni incendari.
A tale proposito ed anche al fine di ridurre il numero di incendi la segreteria della Cisas ritiene che si dovrebbe vietare l’assunzione a tempo determinato dei cosiddetti forestali.
Andrebbe utilizzato il personale della protezione civile regionale e dei comuni interessati.
Per l’opera di prevenzione invece, secondo la segreteria della Cisas, basterebbe utilizzare seriamente lo specifico personale addetto alla forestazione, appositamente retribuito a tempo indeterminato, che è difficile vederli al lavoro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru