Antica Terra di LavoroNewsPolitica

Cervino. Festa della Repubblica, Piscitelli: “Doveroso rinnovare questo appuntamento”

Il sindaco di Cervino Gennaro Piscitelli: “Nonostante le difficoltà del momento è doveroso rinnovare questo appuntamento”

CERVINO. Il sindaco di Cervino, Gennaro Piscitelli, con l’intera amministrazione comunale, nel rispetto delle norme imposte per il contenimento della diffusione del Covid 19, ha voluto celebrare la Festa della Repubblica con una cerimonia molto sobria, ma sentita. 

“Il Due Giugno è la Festa degli Italiani: 74 anni di pace per il nostro  Paese, garantiti dai valori di libertà, giustizia e democrazia, su cui si fonda la Costituzione della Repubblica Italiana. Nonostante  le difficoltà del momento è  doveroso rinnovare questo appuntamento. In questo momento difficile avete dimostrato di essere un popolo responsabile e con indiscutibili valori di civiltà. Siamo tra i pochissimi comuni che non hanno registrato contagi da coronavirus. Voglio  dirvi che sono fiero di voi,   fiero di essere italiano”. Così il primo cittadino di Cervino, Gennaro Piscitelli, che ha deposto una corona ai due Monumenti ai Caduti, in Piazza Immacolata, nella frazione di Messercola, e in Piazza Vittorio Emanuele III a Cervino centro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.