Mar. Apr 7th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Cervino. Seconda edizione della Telethon Cup

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Svolta a Cervino la seconda edizione della Telethon Cup dove vince l’amicizia e la solidarietà

CERVINO. Si è disputato, oggi pomeriggio, presso lo stadio comunale di Cervino “Anna Razzano”, la seconda Telethon Cup, torneo triangolare tra Dea Diana  Cervino di Alfonso Capasso, ASD  Cervino Calcio di Vincenzo Pascarella e Vecchie Glorie Cervino, organizzato dalla Pro Loco in collaborazione con il comune di Cervino. Sport, solidarietà e il ricordo di un amico scomparso prematuramente, Angelo Razzano, ha riunito oggi la comunità cervinese. La manifestazione si inquadra nell’ambito della raccolta fondi che Telethon promuove su scala nazionale.

“Non muore mai chi vive nel cuore di chi resta, una frase importante, ricca di significato, che racchiude l’affetto degli amici e della famiglia nei confronti di Angelo, in tanti hanno aderito,  in tanti hanno seguito la partita dando un loro contributo. – lo dichiara il vicesindaco di Cervino, Luigi Di Nuzzo, che ha partecipato alla gara –  Siamo contenti per l’ottima riuscita del torneo e del fair play in campo, al di là di chi ha vinto la gara per noi è importante che abbia vinto il valore dell’amicizia e della solidarietà. I nostri giovani che ci hanno lasciato continuano a vivere nel ricordo e nelle iniziative che organizziamo. A nome dell’intera amministrazione comunale ringrazio la Pro Loco per la grande sensibilità e per il forte senso della solidarietà, grazie anche a tutti i cittadini per il calore e il contributo dato”. Lo dice con palese emozione Luigi Di Nuzzo.

A fine gara la Pro Loco ha consegnato una targa ricordo all’Amministrazione Comunale e alle squadre partecipanti. Il torneo è stato vinto dall’ASD Cervino.

Sindaco Cervino

Gennaro Piscitelli

Cervino

Cervino si trova in provincia di Caserta e conta 5.000 abitanti. È compreso tra alcuni monti della catena tifatina. Il paese gode di frescura e quiete, grazie ai boschi che lo circondano; in particolar modo, le colline sono ricche di castagneti e di uliveti, che fanno sì che nel periodo di ottobre-novembre possa essere prodotto olio extra-vergine di oliva. Fruttificano anche arance, alcune qualità di amarene, prugne selvatiche e more. Il suo nome deriva da un antico culto alla dea greco-romana Artemide-Diana (e alla presenza di rovine di un tempio della stessa), dea della caccia e delle selve, il cui animale preferito pare fosse il cervo; da qui il nome “Cervino”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close