Mer. Set 18th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Cesa. Cantiere dei rifiuti, il caso del “misterioso” addetto stampa tra i lavoratori

2 min read

CESA. Grave, gravissimo quanto accaduto a Cesa.

Sembra che si aggiri un “misterioso” addetto stampa tra i lavoratori, il quale ha fatto circolare un comunicato a nome degli operatori ecologici di Cesa.
A quanto risulta sembra che i lavoratori non sapessero nulla di quanto organizzato dal “misterioso”, presumibilmente un atto a difesa dell’azienda DHI, che finalmente questo mese ha pagato con puntualità lo stipendio, e del Sindaco E. Guida, del quale si sono perse le tracce.
Siamo sicuri che nel giro di qualche giorno il responsabile “del quadretto” sarà stanato, per l’occasione
i nostri legali presenteranno una nuova querela contro questo impostore.
Giusto per precisare va detto che all’incontro con il Movimento 5 Stelle di Cesa siamo stati invitati perché unico sindacato in lotta per rivendicare i diritti dei lavoratori, come il pagamento puntuale degli
stipendi, la fornitura di automezzi e luogo di lavoro idonei, il rispetto della Legge Regionale, ecc.
Tematiche che altri sindacati non hanno sollevato, lasciando gli operatori ecologici abbandonati a sé stessi, tematiche ignorate dal Sindaco il quale continua a vedere un nuovo operaio aggirarsi per la città senza chiedersi come sia stato sostituito il povero dipendente deceduto l’anno scorso e senza
scorporare il costo dello stesso alla fattura pagata alla DHI, la quale ricordiamo percepisce un corrispettivo originariamente calcolato sulla base di una dotazione organica inferiore di unità rispetto
a quella attuale.
Siamo decisi a proseguire nell’azione sindacale fino a quando non riceveremo le dovute risposte, in ballo il rispetto della Legge.

PERCHE’ PER NOI IL RISPETTO DELLA LEGGE È UNO STILE DI VITA NON È UN OBBLIGO!!!!!

F.L.A.I.C.A. UNITI C.U.B. CASERTA

Open