• Lun. Mag 16th, 2022

Chiedevano soldi per i bimbi malati, ma era una truffa: denunciati

Si tratta di due uomini e una donna

CAMPOBASSO/NAPOLI. Chiedevano soldi per i bimbi malati, ma era una truffa. Per questo i militari delle stazioni di Bonefro e Colletorto, in provincia di Campobasso, hanno denunciato tre persone, due uomini e una donna residenti a Napoli, responsabili di truffa in concorso, aggravata e continuata.

Ecco come agivano

I tre si presentavano come volontari di un’associazione con sede in Campania e chiedevano contributi economici per aiutare bambini malati e ricoverati presso reparti oncologici di varie strutture ospedaliere ubicate su tutto il territorio nazionale per poi appropriarsi indebitamente del denaro donato. I falsi volontari partivano da Napoli per raccogliere fondi in molti paesi del basso Molise, con il logo dell’associazione (che di fatto esiste ma non ha autorizzato nessuno a raccogliere fondi), dépliant pubblicitari, tesserini di riconoscimento e false autorizzazioni.

I successivi accertamenti dei militari hanno consentito di verificare che i tre balordi non erano volontari dell’associazione, pertanto la stessa non aveva autorizzato nessuno a raccogliere fondi per suo conto. Alla fine sono stati sequestrati 400 euro in contanti frutto della raccolta e le ricevute rilasciate, sul conto delle quali saranno esperiti ulteriori accertamenti.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale