• Mer. Ott 20th, 2021

Come indossare il Parka, semplici e pratici consigli di stile!

DiThomas Scalera

Gen 19, 2015

image1xxl1

La parola “parka”, letteralmente significa “pelle di animale” e deriva dalla lingua nenets parlata nella regione a nord della Russia, dove il clima è particolarmente freddo e umido.Diventa capo icona della corrente giovanile Mod (da “modernism”, con riferimento ai fan del modern  jazz) che si sviluppò a Londra alla fine degli anni ’50. I parka dei Mod, erano quelli dei militari americani nella seconda guerra mondiale, il cui unico colore era verde. Arricchito da spille, toppe e disegni, era lungo, avvitato, con la coda di rondine e il cappuccio.

wt

E’ di certo uno dei capospalla più amati di questa stagione. Un giaccone dallo stile militare che questo inverno sta decisamente dominando lo street-style. E’ vero, non è mai passato di moda, ma c’è da ammettere che in questi mesi sono sempre più le ragazze che lo indossano, perché lo trovano diverso dai soliti piumini invernali, certamente caldi e avvolgenti, ma  lo trovano più mannish rispetto a un bel cappottino dal taglio caban o magari lungo. Il Parka, infatti, è un comodo giubbotto di media lunghezza, solitamente scelto da un pubblico maschile. E’ dotato di grandi tasche e di un cappuccio, che in alcuni casi può essere rivestito di pelliccia. Il colore predominante,come già detto, è il verde tipico militare ma ce ne sono moltissimi a nostra disposizione, tra cui soprattutto blu navy, ocra, rosso, beige e nero.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru