Dom. Nov 17th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

CONFUSIONE CONSORZIO IDRICO. Carmine Palmieri non si candida più alla presidenza

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

SAN FELICE A CANCELLO. Non ha fine il caos all’interno del Consorzio Idrico di Caserta. A rischio l’accordo dei Consiglieri Regionali per la suddetta elezione dei vertici dirigenziali.

Questa volta a far scoppiare la bufera, il vicepresidente  in carica Carmine Palmieri.

Il Dottor Palmieri si è dichiarato pronto a rinunciare la candidatura alla presidenza. La notizia ha suscitato scalpore all’interno della classe politica casertana. Il motivo che ha spinto Palmieri a rinunciare alla sua candidatura che la sua condizione di uomo politico candidato dipende da uno scorso pronunciamento negativo dell’Avvocatura di Stato che inserisce Palmieri tra i politici coinvolti nella tangentopoli di San Felice A Cancello. Una doccia fredda per chi appoggiava il vicepresidente.

Le strade per risolvere ora la fase di Stallo all’interno del Consorzio Idrico sono due:

1) Eleggere Palmieri per poi portare il suddetto presidente alla rinuncia, in questo caso scatterebbe la cooptazione.

2) Mancanza di numero legale per eleggere gli effettivi del nuovo Consiglio di Amministrazione, in questo caso si potrebbero presentare poi nuove liste da eleggere. 

Leggi anche:

San Felice a Cancello. Detenzione e traffico di sostanze stupefacenti: in carcere 26enne

San Felice A Cancello, giovane studentessa tenta il suicidio: salvata dalle amiche e da un pastore

 

Open

Close