• Dom. Ott 24th, 2021

Il premier Giuseppe Conte in Prefettura a Milano: “Non ci sono le condizioni per tornare alla normalità”

MILANO. Il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, in serata è arrivato con la mascherina in Prefettura a Milano, tappa iniziale della sua prima visita in Lombardia da quando è scoppiata l’emergenza coronavirus. Conte incontrerà il prefetto di Milano, Renato Saccone, il sindaco Giuseppe Sala, il presidente della Regione Lombardia Attilio Fontana, e Carlo Bonomi, da poco nominato presidente di Confindustria. Al termine della riunione il premier si recherà a Bergamo e a Brescia.

“Ci sono degli scontenti. Tutti speravano di tornare presto alla normalità, ma non ci sono le condizioni per farlo, ce lo dobbiamo dire in modo chiaro e forte”. Lo ha ribadito il presidente del Consiglio, Giuseppe Conte, incontrando i giornalisti al suo arrivo a Milano. “Stiamo facendo tanti sacrifici, non è questo il momento di mollare. Questo governo non cerca consenso, vuole fare le cose giuste anche se ciò potrebbe scontentare i cittadini”, ha aggiunto.

Sulle discusse visite ai congiunti, Conte ha dichiarato che tra questi rientrano gli “affetti stabili”. Già nel pomeriggio di oggi, Palazzo Chigi ha fornito un primo chiarimento in attesa delle Faq: con congiunti si intendono parenti e affini, coniuge, conviventi, fidanzati stabili, affetti stabili

Sul nodo messe, che ha creato polemiche nelle ultime ore, il premier ha aggiunto: “lavoreremo per definire un protocollo di massima sicurezza in pieno spirito di collaborazione con la Cei”.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale