CronacaNewsPagina NazionalePoliticaSanità

Coronavirus, firmato il nuovo decreto. Fuga dal nord: il sud si difende

Conte firma il nuovo decreto contro il coronavirus. Le regioni del sud mettono in quarantena chi arriva dal nord Italia

Il presidente del consiglio Giuseppe Conte

Il nuovo decreto

“Evitare in modo assoluto ogni spostamento in entrata e uscita in Lombardia e nelle province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio Emilia, Rimini, Pesaro e Urbino, Padova, Treviso, Venezia, Asti, Alessandria, Novara, Verbano-Cusio-Ossola e Vercelli”. E’ quanto prevede il nuovo decreto contro il coronavirus, firmato sabato notte dal premier Giuseppe Conte

“Ci si muoverà solo per comprovate ragioni lavorative o situazioni di necessità o spostamenti per motivi di salute. Fermo restando che è consentito il rientro presso il proprio domicilio o residenza per chi ne avesse necessità”, ha spiegato il presidente del Consiglio.

Nelle zone del contagio fino al 3 aprile è prevista la chiusura delle scuole e la sospensione delle le attività “di cinema, teatri, pub, scuole di ballo, sale giochi, sale scommesse e sale bingo, discoteche e locali assimilati”. Sono inoltre previste “specifiche sanzioni in caso di mancato rispetto”: l’arresto fino a 3 mesi e fino a 206 euro di ammenda. Bar e ristoranti, invece, potranno svolgere le attività dalle 6 alle 18 con obbligo, a carico del gestore, di far rispettare la distanza di sicurezza interpersonale di almeno un metro”

Sono poi “sospese le attività di palestre, centri sportivi, piscine, centri natatori, centri benessere, centri termali (fatta eccezione per l’erogazione delle prestazioni rientranti nei livelli essenziali di assistenza), centri culturali, centri sociali, centri ricreativi”. Stop anche a funerali e matrimoni.

Tantissime persone alla stazione ferroviaria di Milano

La gente ‘scappa’ dalla Lombardia

Dopo la diffusione della bozza del decreto che prevede la “chiusura” della Lombardia e di 14 province, dai social network arrivano storie di molte persone che, nella tarda serata di sabato, si sono precipitate in fretta e furia nelle stazioni ferroviarie lombarde per lasciare la regione prima che scattasse il “coprifuoco”.

Il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca

Il sud mette in quarantena chi arriva dal nord

Saranno messi in quarantena tutti quelli che nelle prossime ore arriveranno con treni e bus provenienti dalla Lombardia: lo hanno deciso le regioni Puglia, Campania e Sicilia. Anche altre regioni si stanno attrezzando. 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Redazione V-news.it
Il bot redazionale

    Comments are closed.