• Lun. Ott 25th, 2021

L’ultimo bollettino fornito dalla protezione civile: i guariti superano quota 40mila, morti in calo. L’Iss: “I dati confermano il trend discendente”

Sono 525 le persone decedute nelle ultime 24 ore in Italia a causa del coronavirus. Il totale è di 22.170. Il numero dei contagiati totali è di 168.941, con un incremento rispetto a ieri di 3.786. Sono 40.164 le persone guarite nel complesso con un boom di 2.072 in più rispetto a ieri. Sono i dati resi noti dalla Protezione Civile. Calano ancora i ricoveri in terapia intensiva. Per la prima volta dal 20 marzo i pazienti nei reparti sono infatti scesi sotto tremila: ad oggi sono infatti 2.936, 143 in meno rispetto a ieri. Dei 106.607 malati complessivi, 26.893 sono ricoverati con sintomi, 750 in meno rispetto a ieri, e 76.778 sono quelli in isolamento domiciliare.

Sono 63.094 i positivi totali in Lombardia con un aumento di 941 nuovi casi, mentre ieri era stato di 827 (oggi i tamponi sono stati 10.706, mentre ieri poco più di 7000). I decessi sono 11.608 con un aumento di 231 vittime (ieri erano state 235). Calano i ricoverati sia in terapia intensiva (1.032 con -42) e soprattutto negli altri reparti (11.356, -687). Sono i dati del contagio in Lombardia resi noti dal vicepresidente della Regione Fabrizio Sala spiegando che “sono dati migliorativi ma siamo ancora nella Fase 1”. 

Ecco l’andamento dei contagi in Lombardia: la provincia con un aumento più alto di positivi è Milano con 277 nuovi casi (e un totale di 14.952), di cui 102 in città (6.160 in totale). A Brescia i contagiati sono 11.355 (+168), a Bergamo 10.518 (+45) mentre sono stati solo 5 in casi a Sondrio e 4 nel Lecchese.

“Siamo in un trend discendente, con le curve dei contagiati, dei ricoverati e dei deceduti che hanno uno sfalsamento temporale e che trovano evidenza anche nei dati giornalieri”. Così il presidente dell’Iss Silvio Brusaferro in conferenza stampa alla Protezione Civile. 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale