Modi di dire

Cos’è il Mitridatismo?

Si definisce mitridatismo un’assuefazione a una o più sostanze tossiche assunte costantemente in piccole dosi non letali.

 

La storia di Mitridate VI, re del Ponto ( nell’attuale Turchia), è intrisa di misteri e di sangue.

Suo padre Mitridate V era stato avvelenato, quasi sicuramente su ordine della consorte Laodice che poi regnò sul Ponto poiché i suoi due figli, Mitridate e Cresto erano troppo piccoli per governare. I due fratelli crebbero in continua competizione, nonostante una chiara predilezione della madre verso Cresto.

Conscio di questo, e in seguito ad alcuni dolori allo stomaco che iniziò ad avvertire dopo i pasti, Mitridate ipotizzò che la madre stesse tentando di avvelenarlo piano piano, somministrandogli delle piccole dosi di veleno e iniziò a sospettare anche che lei avesse potuto provocare volontariamente l’avvelenamento del padre.

Per scongiurare l’eventualità che anche lui, potesse poi restare vittima di un avvelenamento letale, Mitridate iniziò a mescolare ai cibi arsenico e altre sostanze tossiche, prima in dosi minime e poi sempre più elevate, così da immunizzare l’organismo nel caso qualcuno avesse attentato alla sua vita.

Uomo colto e altrettanto crudele, egli imprigionò la madre, uccise il fratello, e per motivi politici uccise quattro dei suoi figli. Rimasto solo al potere, potè applicare la sua politica espansionistica in Asia Minore, tentando di contrastare Roma che in Oriente avanzava senza sosta. Le tre guerre mitridatiche, combattute  in circa trent’anni (88 a. C. – 65 a. C.) contro i tre grandi generali Silla, Lucullo e Pompeo, lo resero uno dei più grandi avversari della repubblica romana e nello stesso tempo lo stremarono costringendolo alla resa.

Visto fallito il suo progetto di umiliare la potenza romana e debilitato da diverse malattie, Mitridate, temendo di cadere nelle mani dei nemici, tentò di suicidarsi bevendo quello stesso veleno che in vita aveva tanto temuto.

Il veleno non sortì su di lui alcun effetto, così si lasciò trafiggere il petto da un soldato al quale aveva chiesto aiuto per morire.

Oggigiorno il mitridatismo si può rivelare utile per gli operatori zoologici che operano a contatto con animali velenosi, per garantirne l’immunità da eventuali morsi o contatti.

 

 

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Erica Diana
Scrivere una descrizione

    Comments are closed.

    More in:Modi di dire

    0 %
    %d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: