Sab. Dic 14th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Domenica 17 novembre la Giornata Mondiale in ricordo delle Vittime della strada

4 min read
EVENTI IN EVIDENZA

AIFVS Onlus attiva a Catania, Milano, Castelfranco Veneto e Fossò Venezia

ROMA. Domenica 17 novembre 2019 si celebra la “Giornata Mondiale in ricordo delle Vittime della strada”. L’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlus, presieduta da Alberto Pallotti, sta organizzando, grazie all’operato dei responsabili di sede, diversi eventi in tutta Italia. 

CATANIA – Dalle ore 11:00 alle 23:00, la sede di Catania, in sinergia con “Sicilia Risvegli Onlus” e con l’amministrazione comunale etnea, avrà luogo la manifestazione “Ricordare per non dimenticare” nella storica Piazza Università. In tale occasione, verranno letti i nomi delle vittime siciliane e verranno liberati emblematicamente dei palloncini bianchi in cielo. Grazie ad un maxischermo, collegato con le altre sedi d’Italia, verranno trasmessi contenuti in diretta. Come da tradizione verrà osservato un minuto di silenzio in memoria delle vittime. Da Verona interverrà il presidente A.I.F.V.S. Onlus, Alberto Pallotti. Oltre agli striscioni, verrà allestito un gazebo dove verranno diffusi volantini e gadgets, oltre a spazio adibito a raccolta firme. Verrà proiettato lo spot associativo, cui seguirà un cortometraggio sugli incidenti ed il capolavoro “La Voce Negli Occhi – Il Film”, che racconta la storia di Salvatore Crisafulli, a cui partecipò anche Mimmo Crisafulli prima di morire in un incidente stradale a Catania, il 6 marzo 2017. A partecipare saranno anche il Prefetto Claudio Sammartino e la polizia stradale di Catania. Invitate la Croce Rossa Italiana, i Vigili del fuoco, e i vigili urbani. Al centro della piazza verrà disegnato un grande cuore con lumini rossi a candela con relative foto. Presenti familiari di vittime sulla strada, istituzioni locali e regionali. “Vi aspettiamo numerosi per ricordare i nostri angeli”, afferma Pietro Crisafulli.

MILANO – La sede di Milano dell’Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada ONLUS, gestita dal responsabile Daniele Francini, ha scelto la chiesa di Albignano d’Adda, frazione di Trucazzano, per ricordare chi non c’è più a causa di un incidente stradale. Al termine della Santa Messa, che avrà inizio alle ore 10:30, verrà affrontato il tema sicurezza. All’uscita verrà posto un gazebo con le foto delle vittime e voleranno in cielo palloncini bianchi in segno di saluto. “Voglio ringraziare il comune trucazzanese ed il parroco Don Angelo ha detto Francini -, che si sono mostrati sin da subito disponibili. Terrò un discorso a fine del rito liturgico per far sì che questo tema resti nel cuore e nella mente di chi ascolta.  In qualità di responsabile di sede, sono a disposizione di chi ha bisogno di supporto. Lottiamo per far sì che ognuno abbia coscienza del fatto che mettersi alla guida è un atto di responsabilità nei confronti di sé stessi e degli altri”.  

CASTELFRANCO VENETO – “Non correre, accori”. E’ questo il nome scelto per la manifestazione in ricordo di tutte le vittime della strada da parte della responsabile della sede di Treviso dell’AIFVS Onlus, Paola Conte. L’evento si articolerà in due fasi. Alle ore 11:30 del 16 novembre, in piazzale del Duomo, si terrà un “Flash mob”, a cura degli studenti degli Istituti superiori della città, cui seguirà, alle ore 18:00, una fiaccolata con partenza dal parcheggio di via Rizzetti ed arrivo al cospetto del Municipio. Alle 16:30, invece, presso l’auditorium “Don. E. Bordignon” sarà tempo di musica, testimonianze e riflessioni con i “The Acustika Band” ed “Andrea Toniolo – Budu Ranner – atleta avventuriero”. Patrocinio morale da parte della Regione del Veneto, dalla Provincia di Treviso, dall’amministrazione comunale di Castelfranco Veneto, dall’ULSS2 Regione Veneto Marca Trevigiana. L’evento è stato organizzato in collaborazione con “Accademia Filarmonica – Scuola di musica” e “Croce Rossa Italiana”. La sera di domenica 17 novembre, i cittadini sono invitati ad accendere un lume sulla propria finestra: “E’ un modo per dare luce, simbolicamente, alla strage stradale – ha detto Paola Conte -, affinché questa venga affrontata con l’impegno che merita e ci ricordi di rispettare la nostra vita e quella degli altri”. 

FOSSO’ VENEZIA – Il responsabile della sede A.I.F.V.S. Onlus di Fossò Venezia, Leonardo Carraro, fratello di Andrea (scomparso da vittima incolpevole a 19 anni il 5 giugno 1995 in un incidente avvenuto a Premaore di Camponogara), racconta come vivrà la giornata del ricordo: “Non è semplice esprimersi in poche parole. Potremmo, forse, guardaci dentro e, come familiari, ripensare a chi abbiamo perso, pensare al tempo trascorso prima e dopo la loro scomparsa. Potremmo meditare su come siamo ora e su come saremmo stati se le cose fossero andate diversamente. La speranza di chi ha chiesto una giornata del ricordo per le vittime della strada è quella di ridare ai cari perduti per un giorno, un nome. E’ un tentativo di restituire loro un volto così che non diventino semplicemente un numero. E’ un modo per cercare di trovare un senso a morti tragiche, sperando che prima o poi tutto questo possa cessare. Con fatica teniamo accesa una piccola fiamma, talvolta con il rimpianto derivante dal rendersi conto di quanto poco si riesce a fare rispetto a quanto si vorrebbe. Vogliamo essere noi con loro speranza, per quanta fatica costi e per quanto tutto talvolta sembri inutile”.

Sito web ufficiale Associazione Italiana Familiari e Vittime della Strada Onlushttps://www.vittimestrada.eu/  

________________________________________________________________________________

Sito web https://www.vittimestrada.eu/


SEZIONE STAMPA ASSOCIAZIONE ITALIANA FAMILIARI E VITTIME DELLA STRADA

PRESIDENTE ALBERTO PALLOTTI

Per informazioni: [email protected] – [email protected]  
Telefono: 392 188 1975 – 339 193 4491Sede legale: via Giuseppe Abba 12 37126 Verona

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close