News

Donna picchiata a morte dal compagno, tragedia annunciata

È successo di nuovo. Tanto da sembrare quasi una cosa da aspettarsi, senza poterne prevedere il momento e il luogo. Eppure, come spesso accade, una minima possibilità di evitare questo tragico epilogo stavolta c’era. Il femminicidio è accaduto a Sozzago, in provincia di Novara. La mano, anzi le mani sono quelle di un uomo di 46 anni, Gabriele Lucherini, che ha massacrato di botte la compagna, Sara Pasqual, di anni 45, nella loro abitazione. Sono stati i vicini, in seguito all’ascolto delle urla di lui e di lei, a dare l’allarme. Quando sono giunti sul posto, per la donna non c’era nulla da fare. Massacrata di botte, così è morta Sara. Per mano dello stesso uomo che “amava” in modo malato e che già più volte in precedenza aveva dato dimostrazione pratica delle proprie “capacità” violente, non solo nei confronti della vittima. Gabriele Lucherini era già stato arrestato per episodi di violenza ai danni di terzi. La sua furia era una costante. Eppure Sara lo ha sempre riaccolto in casa, e addirittura lo ha sempre difeso, anche quando ad essere picchiata era lei stessa. Dicevamo che Lucherini era già stato dentro per episodi di violenza. Nel 2013 infatti, in seguito alla denuncia di sua madre che non ne poteva più della sua violenza su se stessa, Lucheriri era stato condannato a 3 mesi di reclusione. In quell’occasione, quando i carabinieri andarono a prelevarlo a casa, Gabriele aggredì anche loro. Ecco il perché della condanna, poi sospesa come pena, a 3 mesi di carcere. Eppure Sara lo amava Lucherini. E, uniti anche da un rapporto malato che li voleva uniti anche nel vizio dell’alcool, i 2 si sono sempre rimessi insieme, dopo ogni separazione. Tranne stavolta. Gabriele dopo l’omicidio consumato a mani nude ai danni della sua compagna nell’abitazione dove vivevano e dove avevano passato una notte in camere separate, ha atteso i carabinieri e, senza proferire parola e senza accennare nessun gesto, li ha seguito in Caserma dove è stato interrogato. Oltre all’eventuale avvocato e all’eventuale grazia di Dio, stavolta non ci sarà nessuna Sara a coprire la sua violenza, né a riaccoglierlo nella “loro” casa.

http://www.v-news.it/reavoluzione-la-luna-il-faro-e-il-popolo/

http://www.v-news.it/oggi-no-lo-faccio-domani-la-tendenza-alla-procrastinazione-e-l-esperimento-del-secchio/

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

Comments are closed.