• Dom. Nov 27th, 2022

Dragoni. Svolta nell’omicidio di Sandro Ottaviani: due arresti

Svolta nell’omicidio di Sandro Ottaviani avvenuto nel 2008 a Dragoni

DRAGONI. I carabinieri di Piedimonte Matese, la mattina del 15 novembre, hanno eseguito l’ordinanza con la quale il GIP del Tribunale di Santa Maria Capua Vetere, su richiesta della Procura della Repubblica, ha applicato due misure cautelari, una in carcere ed un’altra agli arresti domiciliari con braccialetto elettronico, nei confronti di due persone gravemente indiziate, fatta salva la presunzione di innocenza, dei delitti di omicidio, occultamento e soppressione di cadavere. L’indagine nell’ambito della quale sono state emesse le misure riguarda un caso di lupara bianca, cioè di un omicidio seguito dall’occultamento del cadavere.

Il fatto risale al 23 aprile 2008, quando i familiari di Sandro Ottaviani, imprenditore immobiliare, denunciarono la sua scomparsa dopo un incontro avvenuto con gli indagati nei pressi del capannone industriale sito a Dragoni, nei pressi del Ponte Margherita, per il quale erano in corso trattative per la vendita tra uno degli indagati e lo scomparso. Dall’attività investigativa emerse che I’affittuario aveva organizzato un incontro con Ottaviani, simulando la disponibilità a consegnargli 175.000 euro, che costituiva il credito vantato dalla vittima per i canoni di locazione non onorati, e per concludere la cessione del bene. Dopo I’incontro, Ottaviani venne convinto ad allontanarsi per destinazione ignota senza consentirgli di avvisare alcuno, e lì, secondo le indagini, fu ucciso. Il cadavere, nonostante le ricerche effettuate soprattutto nelle zone limitrofe, non è stato mai ritrovato.

Print Friendly, PDF & Email
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale

Rispondi