• Lun. Ott 18th, 2021

E’ davvero troppo tardi anche per andare via…

DiThomas Scalera

Nov 21, 2013
A volte penso di andarmene da qui, dalla mia terra. La mia terra avvelenata e distrutta da esseri spregevoli che hanno pensato soltanto ad arricchirsi, a svantaggio delle meravigliose zone dove loro stessi sono cresciuti. Questi esseri (proprio non ce la faccio a chiamarle persone) hanno compromesso e deturpato l’ambiente e la salute pubblica. E’ come autodistruggersi, suicidarsi. Ma a queste ‘persone’, rigorosamente tra virgolette, non importava e non importa nulla di tutto ciò. Se ne fregano se uno dei propri amici o familiari è morto o morirà di tumore. Quello che conta, per loro, sono solo i soldi. ‘Il denaro, così dicono, è la radice di tutto il male di oggi’, recita una frase di un celebre brano dei Pink Floyd. Una triste verità di questo triste contesto. Dicevo, a volte penso di andarmene da qui, dalla mia terra. Però poi rifletto e molte cose mi frenano. Alla mia terra sono legato perchè qui sono nato e cresciuto. La mia terra, nonostante tutto, è e rimarrà una terra bellissima, ricca di storia, di tradizioni, di cultura. E inoltre qui, nella mia terra, ho la mia famiglia, i miei affetti, i miei amici, le mie passioni. Andare via da qui equivale a dire addio a tutto questo e soprattutto ad arrendersi al male che è stato fatto alla nostra splendida regione e ai suoi abitanti. Non posso andarmene. Si può ancora cambiare, si può ancora lottare, si può ancora fare qualcosa. Ed è anche per questo che voglio rimanere. Però poi vedo servizi terribili in tv e soprattutto leggo e sento che lo Stato Italiano ha tenuto nascosto rivelazioni pesanti e capisco tante cose. Capisco che lo Stato sapeva e non fa ha fatto nulla. Che lo Stato è complice. Che lo Stato ci ha abbandonato. Che dello Stato non ti puoi fidare più. E ti arrabbi, ti arrendi definitivamente, ti vergogni. Ormai, forse, è davvero troppo tardi. Anche per andare via…
Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru