CronacaNewsPagina NazionaleTelevisione

È morto Beppe Bigazzi

EVENTI IN EVIDENZA

L’ex conduttore de “La prova del cuoco” era malato da tempo

AREZZO. È deceduto pochi mesi prima di compiere 87 anni Beppe Bigazzi, storico conduttore televisivo de “La prova del cuoco”, prima al fianco di Antonella Clerici e poi a fianco di Elisa Isoardi. Lottava da tempo contro un cancro al fegato.

Bigazzi era nato a Terranuova Bracciolini nel 1933. Valdarnese doc e grande appassionato di gastronomia, si era fatto conoscere ai più già verso la fine degli anni ’90 partecipando come ospite al programma “La borsa della spesa”, all’interno di Unomattina prima di approdare nel 2000 come ospite fisso a “La prova del cuoco”. Qui divenne oggetto di controversie, oltre che vittima di numerosi attacchi da parte di associazioni animaliste quando, nel febbraio 2010, durante la trasmissione propose una ricetta tipica della sua infanzia a base di “gatto in umido” spiegandone la preparazione e facendo apprezzamenti sul suo contenuto. A seguito di tali dichiarazioni venne sospeso dalla trasmissione e vi tornò nel 2013

L’annuncio della morte è stato dato dallo chef Tizzanini, patron del ristorante “L’Acquolina” del comune di nascita di Bigazzi e grande amico dello stesso. Molti i messaggi di cordoglio, primo tra tutti quello di Antonella Clerici, la quale lo ha ricordato come il suo amico “burbero ma dal cuore tenero”.

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0

You may also like

Leave a reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

More in:Cronaca