Comunicati Stampa

È targata Caserta, con Nadia Verdile, la ripartenza di Pacini Fazzi editore a Lucca

Ripartire dai libri, ripartire dalle donne

Inizia martedì 26 maggio la serie di incontri organizzati dalla Maria Pacini Fazzi editore e la Libreria Ubik nella città delle mura e a tenere a battesimo l’iniziativa sarà la casertana Nadia Verdile, direttrice della collana “Italiane”. «Un ciclo di incontri – dicono l’editrice Francesca Fazzi e Gina Truglio della Ubik di Lucca – attraverso il quale abbiamo pensato di mettere a disposizione energie e contributi diversi per ripartire dai libri e per riflettere sul loro valore e il loro inesauribile apporto». Una serie di incontri inseriti nella programmazione ministeriale “Il Maggio dei libri” che si svolgerà a partire dal prossimo martedì, con cadenza settimanale in diretta dalla pagina FB di UBIKlibri. «È per me un privilegio – spiega Nadia Verdile – dare il via a questa iniziativa culturale che ha il sapore della speranza, della forza di volontà, della fiducia nel futuro. Ripartire dai libri, ripartire dalle donne, ripartire con le donne, è il miglior augurio che tutte noi possiamo fare alla nostra Italia». Un fermo complicato e dannoso quello che ha colpito il mondo dell’editoria. «Troppo spesso – continua Francesca Fazzi, editrice di tutti i volumi oggetto della serie “Anfiteatro dei libri” che parte martedì 26 – dimentichiamo l’incidenza e il ruolo che il libro ha da sempre nelle nostre vite: ogni idea politica, civile, culturale, sociale, passa o meglio è generata dall’ampia riflessione di un autore che attraverso le pagine di un libro che riesce a far condividere collettivamente pensieri, riflessioni, storie, ma anche passioni, hobbies… E’ questo il grande valore del libro: riflessione tanto banale quanto mediamente dimenticata; per questo ha oggi più che mai senso non tanto affermare, quanto farlo percepire non retoricamente, che possiamo e dobbiamo ripartire dai libri». Il ciclo di incontri vede il patrocinio e la collaborazione da un lato dell’Ufficio scolastico provinciale e dall’altro dell’Associazione dei Lucchesi nel Mondo, due platee quelle che attraverso questi due soggetti così importanti saranno stimolate a seguire e contribuire con commenti e domande in diretta. «Gli incontri in diretta fb – afferma Gina Truglio – modalità oggi imposta dalle restrizioni in atto, offrono una platea potenzialmente infinita che dobbiamo iniziare a fidelizzare: anche per questo abbiamo voluto coinvolgere la direttrice Buonriposi e la presidente dell’associazione Lucchesi nel Mondo Ilaria Del Bianco, affinché possano aiutarci ad intercettare ampliare e targhettizzare il nostro pubblico». Il primo appuntamento, martedì 26 maggio alle 17 vede la presenza di Nadia Verdile, storica, insegnante, autrice della biografia dedicata a Michelina Di Cesare e direttrice della Collana Italiane che partendo proprio dal libro dedicato alla brigantessa campana parlerà di donne e potere. Parteciperanno all’incontro insieme a Fazzi e Truglio Donatella Buonriposi e Ilaria del Bianco. “Saranno tanti i soggetti che vogliamo coinvolgere stimolandone di volta in volta la presenza –affermano Fazzi e Truglio -; dal mondo della sanità, alla ristorazione, al turismo: ripartiamo dai libri per riflettere sul nostro presente, per progettare il nostro futuro”

Gli incontri proseguono con l’appuntamento in programma il 3 giugno alle 15 in occasione dell’uscita del volume di Francesco Maria Bovenzi, La Strada del coraggio. Parabola di un virus, con la partecipazione di Alessandro Tambellini; Martedì 9 giugno: Colleghi Carogne di Marco Innocenti; 19 giugno Un turismo a passo d’uomo, con Rugger Larco e il suo Stazini di Psta; martedì 23 giugno: Intervista a 4 zampe con Silvana Arata (autrice di Juppiter) a Nicolosi (… ) martedì 20 giugno: Portare la tradizione in tavola, con Sandra Lotti, La cucina della Lucchesia.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Comunicato Stampa
I comunicati stampa

    Comments are closed.