Lun. Set 23rd, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Falso e turbativa d’asta: sospeso il Prefetto Malfi

2 min read

L’attuale Prefetto di Salerno , ed ex di Vercelli, Malfi, è stato sospeso per 6 mesi dall’incarico, in seguito all’accoglimento in appello della richiesta della Procura della Repubblica di Vercelli. Salvatore Malfi era finito al centro di una un’inchiesta con l’accusa di abuso d’ufficio. Il Prefetto Malfi, insieme al capo di una cooperativa di Vercelli impegnata nella gestione dei migranti, è accusato di turbativa d’asta e falso ideologico, in merito al bando sul servizio di accoglienza dei richiedenti asilo il provincia di Vercelli, dall’anno 2015 al 2016. All’interno di questa indagine è finito anche un importante funzionario della Procura di Vercelli, con l’accusa di frode nelle pubbliche forniture, insieme ad altre 2 funzionarie degli stessi uffici. Nello specifico, una di queste 2 avrebbe preventivamente avvisato il titolare della cooperativa sugli imminenti controlli da parte del Commissariato per i rifugiati dell’Onu; l’altra funzionaria invece avrebbe rivelato segreti inerenti un procedimento penale. Tornando al Prefetto Malfi, è utile sottolineare che ad agosto 2017 (14 agosto per esattezza), lo stesso aveva istituito e presenziato a un tavolo tecnico per la sicurezza, tenutosi nel commissariato comune di Scafati, sciolto per camorra. Inoltre, da una richiesta fatta tramite residenti delle periferie di Angri e Scafati, una petizione popolare per la richiesta di sicurezza nelle suddette zone sarebbe ancora in attesa di risposta, da parte dello stesso Malfi. Seguiranno aggiornamenti.

Castel Volturno. Spaccio di cocaina ed eroina: arrestato nigeriano

Recale. Spaccio di stupefacenti, arrestato Ciccone. Ecco i particolari

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open