NewsPagina NazionalePolitica

Femminicidio: “l’orrore vissuto dalle donne” la senatrice Cinzia Leone contro il fenomeno

Negli ultimi anni ci sono stati dati allarmanti sul femminicidio, numeri che continuano a crescere e che sembrano non accennare ad arrestarsi.

Innumerevoli associazioni si sono mosse nel tempo per diventare il primo rifugio delle vittime, per aiutare chi si trova in situazioni di pericolo. Ma il lavoro da fare è tanto, complicato e faticoso. Nonostante questo però ci sono donne determinate ed empatiche che non si arrendono e non stanno zitte dinanzi ai soprusi. È il caso della senatrice Cinzia Leone (vicepresidente della commissione parlamentare di inchiesta sul femminicidio nonché ogni forma di violenza in generale), che da anni si fa portavoce di chi non riesce ad urlare, a far sentire il proprio dolore.

Un impegno costante quello della Leone che la porta ad urlare a gran voce alle donne di denunciare, di “usare” quel codice rosso tanto atteso e di non avere paura. Suggerisce anche alle vittime di farsi accompagnare da un operatore di centri antiviolenza per denunciare il proprio carnefice.

“Bisogna partire dalla base del problema, c’è bisogno di cambiare questa idea patriarcale che ancora oggi vige nelle famiglie. Dobbiamo essere compatti e combattere insieme contro convinzioni arcaiche e fuori da quelli che sono i tempi moderni. Ma per fare questo c’è bisogno della collaborazione delle scuole, dei giornalisti, delle famiglie e delle forze dell’ordine”. La senatrice ha la voce tremante, commossa e spezzata dall’ennesimo femminicidio, dall’ennesima tragedia: “Dinanzi a queste tragedie bisogna stare in religioso silenzio. È inutile giustificare l’assassino dicendo che aveva dei problemi o era troppo geloso. Dobbiamo guardare le cose con altri occhi, cambiare semplicemente angolazione.”

È una lotta che dura da anni quella della Leone e che non intende abbandonare. Parla di una prima formazione nelle scuole primarie e secondarie,  “Perché non è mai troppo presto per iniziare ad educare al rispetto e alla parità” dichiara.

La Leone segue con meticolosità ogni evento in cui si genera purtroppo violenza. Lo analizza, lo studia al fine di capire dove la società ha di nuovo fallito. Ci parla di solidarietà femminile, di unione e collaborazione tra donne, cose che spesso vengono a mancare.

“Per ogni donna uccisa, per ogni genere di violenza commessa, la società fallisce e siamo tutti responsabili” conclude la senatrice.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Valentina Pinelli
Classe 86 vive a Vairano Patenora ha collaborato per 10 anni con un quotidiano campano. Ama scrivere romanzi, leggere e stare a contatto con la natura.

    Comments are closed.