• Mer. Ott 20th, 2021

Ferrovie dello Stato: si dimette l’intero Consiglio di Amministrazione

DiThomas Scalera

Nov 26, 2015
Michele Elia
Michele Elia

Il board, scrive il Corriere della Sera, ha deciso di auto azzerarsi a causa della sfiducia del governo. Mazzoncini ora in pole per sostituire Elia.

Nei giorni del conto rovescia per la privatizzazione di Ferrovie dello Stato, arriva il terremoto che colpisce i vertici del gruppo. L’intero Consiglio di Amministrazione della società che gestisce Trenitalia ha infatti presentato le proprie dimissioni. Almeno secondo quanto riporta Il Corriere Della Sera. La decisione non è del tutto sorprendente e in qualche modo già annunciata. Per la mattinata di oggi, 26 novembre, il board di FS era stato convocato a seguito della volontà del governo di chiudere anticipatamente l’esperienza del gruppo guidato da Michele Elia. Ora la questione da affrontare per la nuova dirigenza è, appunto, la quotazione in Borsa. In pole, per succedere a Elia, ci sarebbe Renato Mazzoncini, attuale amministratore delegato di Busitalia, una controllata di Ferrovie.

La privatizzazione di Ferrovie dello Stato

Nei giorni scorsi l’esecutivo ha avviato l’apertura ai privati del capitale di Ferrovie dello Stato, col Consiglio dei ministri che ha approvato, in via preliminare, il Dpcm per la valorizzazione del 40% del gruppo dei trasposti. Si punta ad andare a traguardo entro la seconda metà del 2016. “È un avvio di percorso”, ha spiegato il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti, Graziano Delrio, al termine della riunione. Restano comunque alcuni nodi da sciogliere, come l’oggetto della cessione. “Si valuterà – ha detto Delrio – l’indipendenza del gestore della rete”. Il ministro vorrebbe in realtà che la rete ferroviaria restasse sotto il controllo pubblico in modo da garantire l’equo accesso a tutti gli operatori. Già in precedenza Delrio aveva già spiegato chiaramente di essere “contrario alla quotazione della rete insieme ai treni. In tutta Europa l’infrastruttura ferroviaria è a maggioranza pubblica e neutrale, al servizio dei cittadini e della concorrenza”.

Fonte: fanpage.it

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru