• Mer. Gen 19th, 2022

Folle Sessana, prima trema e poi ribalta le Aquile Rosanero: da 3-0 a 3-5

È UNA PAZZA SESSANA. Primo tempo shock, ripresa da sogno: i gialloblù rimontano le Aquile Rosane

Partita rocambolesca al “Comunale” di Caiazzo tra le Aquile Rosanero e la Sessana, alla fine la spuntano incredibilmente i gialloblù con una rimonta pazzesca.

AQUILE ROSANERO: 3 Testa, Dridi, Tagliamonte (90′ Smeragliulo), Maddaluno, Navas, Polverino, Desiato, Fammiano, Baldini A (52′ Del Prete), Flagiello (86′ Di Sivo), Baldini E (73′ Ferraro). All. Acierno. A disp. Delli Paoli, Mocerino, Esposito N, Suberino.

SESSANA: 5 Cioce, Celio, Di Iorio, Talitro, Abate, Nugnes, Bianco (91′ Nardi), Otranto, Monaco Di Monaco, Fava, Marraffino. All. Capaccione. A disp. Zippo, Cimorelli, Castaldo, Esposito B, Prestigiacomo.

ARBITRO: Diego Coraggio di Napoli

ASSISTENTI: Francesco Coiro di Sala Consilina – Francesco Di Rosa di Torre Annunziata

RETI: 22′ Baldini E (AQR); 26′ Flagiello (AQR); 30′ aut. Fava (SES); 51′, 58′, 95′ Monaco Di Monaco (SES); 72′, 86′ Marraffino (SES)

AMMONITI: Testa, Baldini A, Desiato (AQR); Nugnes, Otranto, Monaco Di Monaco (SES)

CORNER: 6-3 per la Sessana

RECUPERO: 2′ PT; 6′ ST

CAIAZZO (di Genesio Tortolano). La Sessana supera in trasferta, grazie ad folle rimonta il team delle Aquile Rosanero. I gialloblù, sotto per 3 – 0 nel primo tempo, hanno ribaltato il risultato, imponendosi  con un pirotecnico 3 – 5. Il tecnico gialloblù Peppe Capaccione si giocava dal primo minuto la carta Nicola Celio. Il nuovo acquisto, veniva schierato in posizione di terzino destro nella difesa a quattro. Nessun cambio, si registrava nel settore offensivo, dove giostravano il poker composto da Marraffino, Nugnes, Bianco e Monaco Di Monaco. I padroni di casa, fanalino di coda della classifica, si schieravano con il 4-4-2 ed una formazione giovanissima, con ben sei under in campo dall’inizio del match, come da progetto societario, improntato sulla linea verde. 

Nel primo tempo, partivano fortissimo i rampanti e frizzanti padroni i casa delle Aquile Rosanero, guidati da Walter Acierno che al minuto 8′,costruivano una nitida occasione con Emanuele Baldini, che giungeva a tu per tu con l’estremo difensore ospite Cioce che lo ipnotizzava, salvando il risultato. Trascorrevano soltanto tre minuti e arrivava la pronta replica dei gialloblù, con la punizione dal settore sinistro della trequarti di Otranto, che trovava l’attenta respinta laterale del portiere locale Testa. Chance anche per Luigi Nugnes, il calciatore mancino raccoglieva la respinta della retroguardia e provava la conclusione al volo, non trovando la porta con la sfera che terminava poco fuori dallo specchio. I gialloblù sfioravano ancora una volta il il goal del vantaggio al minuto 18′: azione magistrale con il triangolo Bianco, Nugnes, Marraffino, quest’ultimo, con indosso la casacca numero undici, giocava d’anticipo sui difensori avversari, ma ben appostato sul primo palo non riusciva a trovare la porta. Al 22′ iniziavano gli otto minuti shock per la Sessana con le Aquile Rosanero che passavano in vantaggio con Emanuele Baldini che era più lesto di tutti in area e con una deviazione da pochi passi, fulminava l’estremo difensore ospite Cioce. La Sessana reagiva e tre minuti più tardi, sfiorava il pareggio con il sinistro a giro di Marraffino che dava soltanto l’illusione del goal ai tifosi gialloblù. Le Aquile non perdonavano e al minuto 26′, si portavano sul 2-0 con Flagiello che era bravo a scattare sul filo del fuorigioco e a freddare Cioce in uscita. Alla mezz’ora, i padroni di casa triplicano incredibilmente: punizione dalla trequarti con la sfortunata deviazione nella propria porta di Fava che beffava l’incolpevole portiere aurunco Cioce, portando il punteggio sul 3-0 per le Aquile Rosanero. Al tramonto della frazione, e per la precisione nel secondo minuto di recupero, giungeva l’ultima occasione ed era ancora di marca locale, Flagiello scagliava un bolide dalla distanza con la sfera che si stampava sulla traversa. 

Nella ripresa, i gialloblù ospiti sotto di tre reti, rischiavano di incassare la quarta, quella del poker con la punizione dalla distanza di Baldini, ma era prontissimo e reattivo il portiere Cioce che, calcolando ottimamente la traiettoria impressa al pallone indietreggiava e toccava, facendo terminare il cuoio oltre la traversa. A questo punto, scoccava la scintilla in seno alla Sessana che si scuoteva, divenendo padrona del match. Al minuto 51′ i gialloblù, ritornavano in partita: funziona con sincronismi perfetti la catena di sinistra, Luigi Nugnes, salta il proprio marcatore ed opera un traversone al centro dell’area di rigore,  dove Monaco Di Monaco, anticipava tutti e faceva secco il portiere di casa Testa, riaprendo i giochi. Il forcing gialloblù si intensificava sempre di più divenendo incessante e al 58′, uno scatenato Luigi Nugnes, veniva atterrato in area dall’estremo difensore locale Testa, il direttore di gara Diego Coraggio della sezione di Napoli, assegnava il calcio di rigore e comminava un cartellino giallo al sopraccitato estremo difensore. Dagli undici metri, si presentava Monaco Di Monaco che era glaciale e spiazzava il numero uno di casa e riportare ad una sola lunghezza di distanza la propria squadra. La Sessana caricata dalla doppia realizzazione in sette minuti, con il morale a mille spingeva sull’acceleratore e aveva la doppia occasione per riportare in parità il match: prima con Nugnes, ma la sua conclusione mancina dava soltanto l’illusione del goal, e poi con Monaco Di Monaco che non riusciva a dare forza al suo tiro. Al minuto 72′ gli sforzi della squadra aurunca venivano premiati: corner dalla sinistra e colpo di testa di Marraffino che, seppur trattenuto, insaccava il pallone in rete. Pareggio riagguantato e meritato. La Sessana come una tigre che sentiva l’odore della preda, intravedeva la possibilità del colpaccio ed all’86’, cioè a quattro minuti dal novantesimo, completava la rimonta: Marraffino riceveva il pallone e lo scaraventava alle spalle di un incolpevole Testa, con il cuoio che prima di entrare toccava il palo. Dopo l’urlo liberatorio, tutta la squadra, scattava fulmineamente ad abbracciare il numero undici, autore di questa rete. Per il bomber aurunco, si è trattata della preziosissima marcatura, è stata la tredicesima in campionato. La Sessana, riusciva ad operare, il sorpasso, ribaltando un match che appariva segnato, riportandolo sui giusti binari, scacciando le streghe che aleggiavano sul Comunale di Caiazzo. Le Aquile provavano a gettare il cuore oltre l’ostacolo con una timida reazione, ma i gialloblù chiudevano definitivamente i conti con la tripletta personale di Giuseppe Monaco Di Monaco, doppio passo e mancino che inceneriva il portiere locale Testa, con la sfera che si insacca nell’angolino dissando il punteggio siul definitivo 3 – 5. La Sessana chiudeva in bellezza l’anno per quanto concerne il campionato. Questa incredibile vittoria nel primo match del girone di ritorno del  raggruppamento A di promozione, consegnava una squadra gialloblù in salute. Archiviato questo festival del goal, la concentrazione sarà rivolta al match di Coppa Italia in trasferta, l’ultimo prima dello stop per le festività natalizie. L’avversario che la Sessana affronterà è il Lusciano, team dell’Agro Aversano, allenato da mister Pasquale Sena e valevole per il ritorno degli ottavi di finale di Coppa Italia, si ripartirà dal 3-1 casalingo per la Sessana nella gara di andata.  

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Redazione V-news.it

Il bot redazionale