Lun. Mag 25th, 2020

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Fondi. Moni Ovadia in dialogo con il vescovo Luigi Vari

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

FONDI (LT). Giovedì 23 agosto alle ore 21.00 presso il monastero di San Magno in Fondi (LT), in via Valle Vigna,

si terrà l’incontro “Shalom”: sarà ospite l’attore e scrittore Moni Ovadia in dialogo con l’arcivescovo di Gaeta Luigi Vari.

Si tratta del secondo appuntamento di Dabar Estate 2018, il cammino diocesano di riscoperta delle parole e della Parola. La serata sarà accompagnata dalla musica del Quizás Duo.

Salomone Ovadia, detto Moni, è nato nel 1946 a Plovdiv (Bulgaria). Una lunga carriera come attore teatrale, drammaturgo, scrittore, compositore, conduttore e autore radiofonico, la sua opera è volta al recupero e alla rielaborazione del patrimonio artistico, letterario, religioso e musicale degli ebrei dell’Europa orientale. È stato direttore artistico di teatri e festival, vincitore di numerosi premi per le sue opere e il suo impegno, laureato honoris causa in Lettere e Comunicazione, scrittore di numerosi saggi sull’ebraismo.

Dabar continuerà sabato 22 settembre alle ore 19.00 presso il monastero di San Magno a Fondi (LT) con l’incontro “Donna”, ospite il filosofo Massimo Cacciari.

Info su www.arcidiocesigaeta.it/dabarshalom o [email protected]

Leggi anche:

Gaeta. “Le pagine d’oro del bel canto”, una vera “magia” sulla Terrazza Borbonica
Formia. La Regione Lazio a sostegno dei lavoratori del pastificio Paone. Il caso

SOSTIENICI!
In queste settimane di pandemia noi giornalisti, se facciamo con coscienza il nostro lavoro, svolgiamo un servizio pubblico. Anche per questo ogni giorno qui a V-news.it siamo orgogliosi di offrire gratuitamente a tutti i cittadini centinaia di nuovi contenuti: notizie, approfondimenti esclusivi, interviste agli esperti, inchieste, video e tanto altro. Tutto questo lavoro però ha un grande costo economico. La pubblicità, in un periodo in cui l'economia è ferma, offre dei ricavi limitati. Non in linea con il boom di accessi. Per questo chiedo a chi legge queste righe di sostenerci. Di darci un contributo minimo, di qualunque tipo possiate farlo, fondamentale per il nostro lavoro.
Siamo un progetto no-profit di comunicazione assolutamente innovativo in Italia e rimarremo sempre tali.
Diventate utenti sostenitori cliccando qui.
Grazie, Thomas Scalera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Open

Close