• Gio. Ott 21st, 2021

Formicola. Niente anticipo dello stipendio per i Baif della Comunità Montana del Monte Maggiore: “Vergogna”

DiThomas Scalera

Dic 23, 2015

Monte maggiore

FORMICOLA. Il sentimento ostile che si ha nei confronti della politica, nazionale e locale, viene alimentato anche da episodi di “inerzia” che gli stessi “politici politicanti” mostrano nei confronti delle fasce più deboli e, nella fattispecie dei lavoratori della Comunità Montana “Monte Maggiore” di Formicola. Ebbene siamo arrivati alla vigilia di Natale e la Regione Campania aveva disposto l’anticipo di due delle tante mensilità che i Baif avanzano da tempo immemore. La Comunità Montana del Matese, senza indugiare, nella persona del presidente Fabrizio Pepe, si è attivata chiedendo alle banche di anticipare le risorse a stretto giro, in maniera tale che i Baif potessero affrontare le festività con una piccola dose di serenità. A Formicola, come gli stessi Braccianti Agricoli Forestali a tempo indeterminato fanno notare, ciò non è avvenuto. “Promesse, solo promesse e alla fine ci hanno sbattuto anche il telefono in faccia” così un gruppo di operai esprime tutta l’amarezza che si può provare, sapendo che non si hanno i soldi in tasca neanche per un piccolo pensierino ai loro bambini. “Il presidente della Monte Maggiore, ma anche l’opposizione, se avessero un sussulto di dignità, dovrebbero dimettersi tutti insieme! Oltre a giocare sulla nostra miseria, ci hanno letteralmente preso per il sedere. Ma cosa credono questi ‘personaggetti’ di potersene fregare di noi lavoratori e loro continuare a stare con il culo sulle loro poltrone? C’è un magistrato un prefetto in questa Repubblica delle banane che possano verificare questa vicenda e, quantomeno adottare provvedimenti? Siamo rimasti soli, ma con un unico pensiero, questi politicanti devono andarsene per il bene di tutta la Comunità Montana. L’invito è rivolto anche ai loro colleghi della cosiddetta minoranza. E’ tutta una farsa…jatevenne!” L’amarezza, la tensione e la rabbia si taglia a fette qui a Formicola. Intanto il presidente della Comunità Montana del Matese, Fabrizio Pepe, non è entrato nel merito di quanto avvenuto alla Monte Maggiore, ma per suo conto ha dichiarato che: “L’anticipo di cassa per i nostri Baif è un atto dovuto. Sapevamo che se attendevamo Napoli, non saremmo riusciti a pagare in tempo e questi lavoratori, già martoriati perché non percepiscono fondi da mesi e mesi, che Natale avrebbero trascorso?” Già aggiungiamo noi, rivolgendoci al signor Geremia, sindaco di Rocchetta e Croce e sulla carta presidente della Comunità Montana di Formicola: Che Natale aspetta ai suoi Baif, caro Geremia? E lei come e dove lo trascorre il Natale, aspettando l’arrivo di Gesù? Veda a Formicola è già arrivato Nostro Signore, perché viene nominato ogni cinque minuti nelle “bestemmie” che i Baif presi dalla disperazione totale, stanno proferendo, anche nei suoi riguardi. Buon Natale Geremia…

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru