• Gio. Mag 19th, 2022

Forza Italia Maddaloni sull’edilizia scolastica: “L’ora dei pavoni è finita, vogliamo fatti concreti”

Maddaloni – Rispetto al tema dell’edilizia scolastica riteniamo di dover essere maggiormente precisi al fine di chiarire ai cittadini che, probabilmente non sono inclini ad essere abbagliati dai proclami, la situazione dei bandi pubblicati fino ad oggi e della relativa attività svolta dall’assessorato ai lavori pubblici che si evince con molta chiarezza se uno sa leggersi le carte.

Risalendo indietro nel tempo, alla pubblicazione dei primi bandi finanziati a valere sul PNRR, troviamo due bandi “Messa in sicurezza e riqualificazione delle scuole – I e II annualità”, quindi 2020-2021.

All’epoca l’assessore doveva essere in tutt’altre cose affaccendato poiché, né in uno, né nell’altro caso, risultano presentati progetti da parte del Comune di Maddaloni.

I annualità

II annualità

Passiamo all’avviso pubblico per la presentazione delle richieste di contributo per progetti relativi ad opere pubbliche di messa in sicurezza, ristrutturazione, riqualificazione o costruzione di edifici di proprietà dei comuni destinati ad asili nido e a scuole dell’infanzia e a centri polifunzionali per i servizi alla famiglia del 2021: anche qui l’assessore doveva ritenere che non vi fossero urgenze perché non ci sono progetti presentati da parte del Comune.

Arriviamo poi alla Regione, ente in filiera istituzionale con l’amministrazione comunale, quindi con occhi e orecchie dappertutto e scopriamo che l’istanza presentata dal Comune di Maddaloni per l’abbattimento e la ricostruzione dell’edificio scolastico di Via Carmignano è stata esclusa per essere stata inviata fuori termine. Il Sindaco si giustifica, poverino, definendola una “leggerezza amministrativa”, l’assessore si arrampica sugli specchi adombrando una seconda scadenza, ma tant’è!

Ora non si può dire che l’assessore fosse impreparato sulle problematiche relative all’edilizia scolastica poiché ricopre il suo ruolo dal 2016 senza interruzioni, a parte i due commissariamenti e non pensiamo nemmeno che sia poco capace. Riteniamo, forse, che altri temi, molto più pesanti, lo distraggano, temi per i quali si parla di somme da capogiro, tipo RFI, Logistica e speriamo che al nostro assessore non giri troppo la testa.

Fatto sta che, se dopo tali e tanti fiaschi, fosse stato folgorato sulla via di Damasco e si fosse affrettato a presentare gli stessi progetti alla Regione, per la seconda scadenza e a valere sul PNRR, ci sentiamo di affermare che non avrebbe fatto altro che la metà, della metà del suo dovere.

Gli facciamo i nostri auguri per il successo di questi progetti e speriamo che, anche se i bambini non votano e non investono, siano meno bistrattati di quanto sia stato fatto fino ad ora.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa