Antica Terra di LavoroAssociazioniNewsPolitica

Fracasso nel Consiglio di L’Altraitalia Ambiente, la nomina

Simona Fracasso è neo consigliera dell’associazione ambientalista

La nomina è avvenuta pochi giorni fa nell’ambito del rinnovo del Consiglio Nazionale

TORA E PICCILLI/ROMA – Simona Fracasso è stata nominata consigliere dell’Associazione L’Altraitalia Ambiente. L’esponente dell’Alto casertano di “Italia Viva” originaria di Tora e Piccilli è stata nominata pochi giorni fa quale consigliere del Consiglio Nazionale dell’associazione ambientalista fondata nel 1986 tra gli altri da Carlo Ciliberto.

Le nomine dei consiglieri sono state effettuate dal Presidente dell’associazione l’architetto Federico L.I. Federico, a sua volta riconfermato in tale incarico all’unanimità. Tra i 35 membri del Consiglio Nazionale sono stati eletti i casertani Simona Fracasso, Tiziana Petrillo, Rosalba Fiorillo, Elvira Iuliano, Gianmarco Peluso e Nicola Notarstefano.

Presso la Segreteria generale Nazionale è stato nominato Renato Narciso, mentre l’avvocato casertano Giuseppe Altieri è stato nominato vicesegretario nazionale vicario e Filippo Poleggi vicesegretario nazionale. Novità inoltre anche nel Comitato scientifico che sarà guidato da Giovanni D’Amato coadiuvato dal Prof. Marco Castelnuovo, il Dott. Giovanni Granati e l’Avv. Anna Maria Marinelli.

L’associazione L’Altraitalia Ambiente

Cos’è L’Altraitalia Ambiente:

L’Altritalia Ambiente è un’associazione ambientalista senza scopo di lucro, che opera in Italia e all’estero dal marzo 1986. E’ riconosciuta, a livello nazionale, dal Ministero dell’Ambiente ed edita una propria rivista “Ambiente Europa“, diffusa gratuitamente agli enti locali e nel mondo della scuola.

L’Altritalia Ambiente si propone di promuovere la difesa, il risanamento, lo sviluppo del territorio e dell’ambiente, e di dare contributi alla soluzione dei problemi a carattere economico e sociale. Svolge la sua attività su due livelli, da una parte favorendo l’approfondimento e la diffusione degli studi in materia, dall’altra  promuovendo il più alto coinvolgimento possibile attraverso manifestazioni di massa e iniziative dirette alla formazione di una coscienza ecologica collettiva.

L’Altritalia Ambiente si propone in particolare di:

  • verificare la compatibilità con l’ambiente di qualsiasi intervento sul territorio, e, puntando la superamento della contrapposizione tra sviluppo e difesa dell’ambiente, offrire contributi che servano a correggere e a orientare i fattori di sviluppo;
  • intervenire contro ogni forma di inquinamento;
  • organizzare servizi di protezione ambientale;
  • intraprendere e collaborare ad iniziative di informazione, sensibilizzazione ed educazione dell’opinione pubblica sui problemi dell’ambiente, attraverso l’uso dei mass media, nonché dibattiti, convegni, seminari, produzione e diffusione di pubblicazioni, audiovisivi, etc.;
  • promuovere lo svolgimento di studi e ricerche in proprio o su commissione di enti pubblici e privati, istituzioni culturali, sindacati, associazioni di categoria ed aziende;
  • fare azione di promozione a favore di tutte le innovazioni tecnologiche che creino sviluppo senza offesa per l’ambiente;
  • promuovere forme di sperimentazione educativa sui temi ecologici, al fine di verificare indicazioni e proposte didattiche da utilizzare in ogni ordine e grado dell’istituzione scolastica statale;
  • istituire e gestire centri di educazione ambientale e di esperienza;
  • promuovere e svolgere attività di formazione ricorrendo anche a finanziamenti nazionali e comunitari;
  • promuovere a livello internazionale firme consortili e/o associative, permanenti o temporanee con altre associazioni ambientaliste o organismi similari appartenenti ad altri stati;
  • promuovere l’istituzione di borse di studio, premi o altre forme di riconoscimento da attribuirsi ad operatori di tutti i settori del mondo del lavoro che abbiano particolarmente contribuito, in Italia e all’Estero, alla difesa e al miglioramento delle condizioni ambientali e di vita;
  • vigilare sull’applicazione della normativa comunitaria, nazionale e regionale vigente in materia di protezione e prevenzione ambientale, collaborando nel contempo a iniziative rivolte sia alla definizione di una nuova e più efficace legislazione, sia la integrazione o rinnovamento di quella esistente;
  • promuovere l’istituzione di una specifica banca dati che funga da supporto al lavoro di studiosi, tecnici ed enti italiani e stranieri e collaborare alla sua gestione;
  • istituire o concorrere ad istituire e gestire oasi naturalistiche e aree protette terrestri e marine;
  • esplicare azioni di tutela, prevenzione e conservazione dei beni architettonici, archeologici e storici, anche in collaborazione con soprintendenze ed altri enti pubblici e privati;
  • svolgere azioni di difesa e tutela dei consumatori e degli utenti;
  • promuovere forme di sperimentazione educativa sui temi ecologici;
  • promuovere, a livello nazionale ed internazionale, i contatti fra studiosi, enti, università, associazioni che operano attivamente nel settore della ricerca al fine di favorire lo scambio di idee e conoscenze utili alla causa ecologica.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

What is your reaction?

Excited
0
Happy
0
In Love
0
Not Sure
0
Silly
0
Vincenzo Mario
Giornalista Pubblicista iscritto all'Ordine dei Giornalisti della Campania. Vicedirettore e Redattore di V-news.it. In oltre 15 anni di professione vanta numerose collaborazioni con i principali quotidiani cartacei e online di Terra di Lavoro ed esperienze in emittenti televisive e radiofoniche. Tra le principali esperienze e collaborazioni spiccano: giornalista e fotoreporter per “Il Giornale di Caserta” e inviato per “TRM – TeleradioMatese” - Gruppo “Lunaset”, corrispondente e Redattore per la "Nuova Gazzetta di Caserta", giornalista per il mensile “Fresco di Stampa”, giornalista radiofonico e speaker, curatore del Notiziario campano per RCS – Radio Circuito Solare,

    Comments are closed.