• Mer. Ott 20th, 2021

Germania. L’NPD non è fuorilegge, la decisione della Corte scatena aspre polemiche

DiThomas Scalera

Gen 17, 2017

 

Foto tratta dal sito spiegel.de

L’NPD non è fuorilegge. Questa la decisione assunta dalla Corte Suprema Federale tedesca che sta innescando un aspro dibattito politico non solo in Germania ma praticamente in tutta Europa. Il “Partito Nazionaldemocratico di Germania” era finito nel mirino del Senato federale che ne aveva chiesto alla Corte di pronunciarsi sulla sua incostituzionalità. Per i giudici supremi il partito di estrema destra (di fatto neonazista) pur perseguendo finalità anticostituzionali non può essere dichiarato fuorilegge perché mancano elementi concreti che “possano far trasformare i loro intenti in azioni concrete e realizzabili” e dunque il partito non mette in pericolo il “libero ordine democratico”. Una motivazione che lascia di stucco l’opinione pubblica tedesca e quella europea. Molti sostengono che la decisione sia positiva perché in termini di consenso politico l’NPD, dopo i successi degli anni, scorsi fa registrare un netto calo di voti tanto che attualmente ha solo un deputato al Parlamento europeo, il leader storico Udo Voigt,  e rappresentanti locali in Germania. Molti altri temono che questa decisione dia nuova linfa al movimento di stampo neonazista costituendo un grave pericolo per la democrazia tedesca e non solo. La Corte tedesca soltanto due volte in passato ha dichiarato fuorilegge dei partiti politici. Nel 1952 dichiarò fuorilegge l’SRP, il “Partito Socialista del Reich”, e nel 1956, applicando la stessa misura, il KPD, il “Partito Comunista di Germania”. Attualmente l’NPD conta circa 5200 membri.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru