Mar. Dic 10th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

“Giornata mondiale dell’acqua”; 1000 bambini muoiono ogni giorno a causa della stessa

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Sono 700 i bambini che ogni santo giorno muoiono a causa della contaminazione dell’acqua. Le scarse condizioni igienico sanitarie, ma soprattutto l’errata e ingiusta redistribuzione delle risorse naturali ed economiche, fanno portare sulla coscienza (semmai ne possediamo) tali morti “bianche”, anzi, oserei dire, “trasparenti”. Come l’acqua. Eppure nella parte “ricca” del pianeta l’acqua frutta svariate centinaia di migliaia di euro a chi la imbottiglia. Le aziende private che gestiscono e prelevano dalle fonti (regionali, comunali…) il bene più prezioso al mondo, fruttano milioni, in contrasto a ciò che accade in altre zone del globo terrestre, dove, come abbiamo detto, ci sono lutti indicibili (e non detti infatti) che riguardano bambini in primis. L’Italia non fa certo eccezione: le aziende prosperano, mentre le Regioni (e di conseguenza i loro abitanti, il popolo) da cui viene prelevata la “prima materia” si accontentano delle briciole di questi imprenditori senza scrupoli e garantiti dal Governo stesso. Eppure oggi, 22 marzo 2018, ricorre il ventiseiesimo anniversario dall’istituzione, da parte dell’Onu, della giornata mondiale dell’acqua. Da quanto detto, c’è pochissimo da celebrare e festeggiare, ma tanto su cui riflettere. È un lusso infatti l’accesso all’ “oro blu” per più di 2 miliardi di persone (circa un terzo della popolazione mondiale), mentre per circa 300.000 bambini all’anno tale “oro” rappresenta la morte. La mancanza d’acqua e dei servizi igienico sanitari adeguati è infatti causa della morte di un bambino su 5, sotto i cinque anni di età. L’acqua contaminata infatti è uno dei vettori principali di malattie mortali quali il colera, la dissenteria, il tifo, la poliomelite e la diarrea. Per quest’ultima si calcolano picchi di mortalità giornaliera di bambini al di sotto dei 5 anni che arrivano e superano la quota di mille. È una guerra silenziosa che miete vittime innocenti, sotto lo sguardo distratto dell’intero Pianeta. Intanto in Occidente una persona su due non ha coscienza dello spreco giornaliero d’acqua. Peccato. Mortale.

Giugliano in Campania. Roghi nella Terra dei Fuochi, Ferrillo attacca Cafagna: “Si dimetta”

Maltrattamenti in classe: arrestate altre 3 maestre d’asilo

Open

Close