• Mar. Ott 26th, 2021

Gli scoppia un petardo in mano, ragazzo 12enne di Sparanise perde due dita

DiThomas Scalera

Gen 3, 2018

SPARANISE. Stava giocando sotto la sua abitazione, in vico delle Monache, a Sparanise, quando ha raccolto un petardo inesploso da terra. Incredibilmente lo scoppio, poi due dita sono saltate in aria.

E’ questo l’incidente più grave accaduto per il Capodanno, dopo oltre le 40 ore trascorse dall’inizio del anno 2018, avvenuto nella provincia di Caserta. Vittima dell’incidente uno sfortunato ragazzo di appena 12 anni. Il minore era nel piccolo parco giochi del vicinato quando ha preso per mano il petardo e riacceso la miccia con esiti drammatici. L’ordigno gli è scoppiato nella mano destra. Immediatamente è stata allertato il 118 con l’ambulanza che lo ha trasportato all’Ospedale Pellegrini di Napoli. Sul posto le forze dell’ordine hanno ritrovato il medio e l’anulare della mano destra per portarlo immediatamente in ospedale nella speranza che i medici riescano a ricucire le dita della mano. I militari dell’Arma stanno cercando di capire la dinamica dell’accaduto. Il piccolo ha riferito di aver raccolto il petardo inesploso  all’interno del parco giochi.

https://www.v-news.it/sparanise-violenze-arciero-giovani-del-movimento-la-pace-abbiate-coraggio-denunciare/

Sparanise. “Il giro degli ormoni”, sabato 4 novembre la presentazione del romanzo di Giancarlo Addonisio

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru