• Dom. Ott 17th, 2021

Grazzanise. Esercito Italiano in sinergia con il comune

Il sindaco Petrella: “Grazie all’Esercito Italiano avremo una vigilanza importante per la prevenzione e repressione del fenomeno dello sversamento illegale dei rifiuti”

Al lavoro certosino e quotidiano posto in essere  dall’Amministrazione comunale di Grazzanise teso alla salvaguardia del territorio si aggiunge una preziosissima risorsa. L’Esercito Italiano, vicino da sempre alla popolazione italiana attraverso l’espletamento di molteplici e delicati incarichi, sarà presente sul territorio di Grazzanise per supportare l’Amministarzione comunale nel controllo del territorio al fine di combattere il fenomeno degli sversamenti illeciti di rifiuti. “ Ringrazio a nome dell’Amministrazione comunale di Grazzanise il colonnello Giovanni Ventura e con lui gli uomini dell’Esercito Italiano per l’impegno che profonderanno nella tutala e vigilanza del territorio di Grazzanise, Brezza e Borgo Appio al fine di combattere il fenomeno dello sversamento illecito dei rifiuti. Non dubito che il supporto dell’Esercito garantirà il conseguimento di importantissimi risultati in tema di prevenzione e repressione dei reati ambientali e la vigilanza operata dai militari contribuirà alla difesa della salute, dell’ambiente naturale e antropico, del paesaggio e dei beni pubblici nel territorio comunale”. Così il sindaco Enrico Petrella. L’Esercito Italiano, in ottemperanza ai compiti istituzionali connessi alla “salvaguardia delle libere istituzioni e il bene della collettività nazionale nei casi di pubbliche calamità”, è impegnato sul territorio nazionale in attività di presidio del territorio in concorso alle autorità civili nelle Operazioni “Strade Sicure”.Iniziata il 4 agosto 2008 a seguito della promulgazione della L. n. 125 del 24 luglio 2008 che ha autorizzato, per specifiche ed eccezionali esigenze di prevenzione della criminalità, l’impiego di un contingente di personale militare delle F.A., con qualifica di Agente di Pubblica Sicurezza, posto a disposizione dei Prefetti delle Province, per condurre attività di vigilanza esterna a Centri di Accoglienza e a obiettivi sensibili e di pattugliamento e perlustrazione, in concorso e congiuntamente alle Forze di Polizia (F.P.). In particolare in Campania opera il Raggruppamento  alle dipendenze del Colonnello Giovanni Ventura, comandante del 7° Reggimento bersaglieri di Altamura, che ha anche la responsabilità dell’ “Operazione Terra dei Fuochi” nelle province di Napoli e Caserta. L’Esercito Italiano nell’ambito delle operazioni nazionali conduce su disposizioni governative, nelle province di Napoli e Caserta, l’Operazione “Terra dei Fuochi”. L’impiego dei militari ha il fine di assicurare la sicurezza del territorio e prevenire le attività di criminalità organizzata in materia ambientale; essi sono a disposizione delle Prefetture dei Comuni interessati e operano in sinergia con le Forze dell’Ordine. Il dispositivo, composto da 250 militari e inquadrato nel Raggruppamento Campania alle dirette dipendenze del Comando delle Forze Operative Sud, si occupa del contrasto ai reati ambientali, agendo in prima linea nel contenimento del fenomeno dei roghi e dello sversamento illecito di rifiuti con l’utilizzo anche del RAVEN, uno strumento che permette di acquisire immagini e video del territorio sottostante e consentire di individuare in tempi rapidi i siti di sversamento.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Comunicato Stampa

I comunicati stampa