• Dom. Ott 24th, 2021

Grazzanise. Giornata della Legalità, Agnese Ginocchio ospite all'IC "Gravante"

DiThomas Scalera

Mar 19, 2016

3007_765506410215628_2746411019443541806_n
GRAZZANISE. “Occorre intervenire per contrastare il fenomeno dei minori che a causa della povertà vengono costretti a lavorare anzichè mandarli a scuola a studiare. Il fenomeno ormai si è esteso a larga macchia e non tocca più i paesi sottosviluppati, ma anche i nostri territori. Sono sempre più in aumento i bambini che insieme ai loro genitori stranieri ogni giorno incontriamo lungo le strade o bussano alle nostre porte per chiedere carità o per venderci qualche oggetto Bisogna fermare il traffico dei minori che vengono costretti a fare queste cose. Le mafie gestiscono anche il traffico dei minori costretti a lavoro. Bisogna fermare e segnalare, perchè questi piccoli rischiano seriamente di entrare in un brutto giro di delinquenza e di criminalità, proprio a causa dello sfruttamento e della povertà a cui sono costretti. Che fare allora, come poter intervenire?” La testimonial per la Pace si è rivolta ai giovani rivolgendo un unico inciso- “Per uscire da questa piaga occorre studiare. L’ istruzione combatte l’ignoranza e ci rende cittadini liberi e consapevoli in grado di riprendere in mano le redini e di riportare le cose all’ordine giusto. Voi giovani avete un potenziale non indifferente. Mettendovi insieme e analizzando i problemi che investono i nostri territori, come il fenomeno dei minori, potrete elaborare dei documenti da inviare alle Istituzioni per chiedergli esplicitamente di intervenire. Le strutture e i rimedi per farlo ci sono in Italia, ma occorre insistere e chiedere con insistenza di intervenire tempestivamente una volta per tutte per la risoluzione del problema, un problema che tocca in particolare il futuro dei giovani”. Nell’introdurre il suo brano contro le mafie dal titolo: “Contro l’indifferenza, contro mafia racket e camorra io grido Pace…” la cantautrice per la Pace ha ricordato che bisogna assolutamente allontanare dai nostri stili di vita l’atteggiamento dell’indifferenza che ci rende apatici e cinici nei riguardi dei problemi dell’umanità che ci circonda. “Il disinteresse è una piaga che si deve combattere con l’azione contraria: l’interesse. Occorre allontanare la piaga dell’indifferenza, che genera cancrena fra gli uomini, in quanto i problemi dell’umanità che ci circonda, ( per meglio spiegare l’inciso, ha portato l’esempio di quando la malattia o l’influenza, colpisce il nostro corpo, e che per fermare il male occorre porre rimedio con la medicina, altrimenti il morbo cammina e finisce per colpire tutto il corpo..) e che incontriamo ogni giorno sul nostro cammino, sono anche i nostri problemi, e se non interveniamo per risolverli, prima o poi quei problemi finiranno per travolgerci inevitabilmente! Allora diamoci da fare per battere l’indifferenza con l’impegno per la Pace, affinché ci sia un futuro certo e migliore per tutti”. “In ultimo è doveroso- ha ricordato la Presidente del Movimento Internazionale per la Pace- porgere un sentito ringraziamento per l’accoglienza e l’attenzione mostrata all’argomento, alla neo Dirigente scolastica Roberta Di Iorio, agli alunni, al vice Preside Antonio Raimondo, alle docenti, alla maestra di musica che ha ben preparato i ragazzi al canto e alla docente Carla Piscopo che ha curato i dettagli della manifestazione”. Insieme ad Agnese Ginocchio sono stati Ospiti intervenendo al tema della giornata della legalità 2016 la Presidente del Comitato Unicef Campania Margherita Dini Ciacci ed il Sindaco di Grazzanise Vito Gravante.” Un sentito ringraziamento ancora- ha fatto sapere Agnese- per l’omaggio floreale che dedico alla memoria di d. Peppe Diana, cui proprio oggi ricorre l’anniversario dell’uccisione per mano della camorra, a mio padre, e a tutte le vittime innocenti delle mafie, in particolare ai bambini profughi di guerra, i cui diritti sono stati calpestati”. Tra i presenti, il giornalista prof Raffaele Raimondo, già dirigente scolastico e Amico della Pace. A breve l’Istituto Gravante si accingerà ad accogliere la seconda tappa dello storico passaggio della Fiaccola della Pace dei 100 anni della grande guerra. Lo scorso anno il comune era commissariato e la scuola aveva un’altra dirigente scolastica. Ragion per cui si è reso necessario ripetere l’importante evento per ri-confermare il “Patto di Pace” stipulato lo scorso anno, e per invitare l’attuale Dirigente Scolastica ed il Sindaco di Grazzanise ad aderire ufficialmente all’appello di Pace, perchè la scuola che educa alla Pace è vera scuola. Alla stessa maniera vale anche per la politica che diventa vera politica solo se si educa e sa essere politica per la Pace.
10600630_765506530215616_4225327614042494358_n
1916307_765506606882275_7500720546456643382_n

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru