Mer. Nov 20th, 2019

V-news.it

Quotidiano IN-formazione

Grosseto: papà abusa della figlia di 5 anni, arrestato

2 min read
EVENTI IN EVIDENZA

Sembrerebbe una trama da film dell’orrore, se non fosse stato appurato dalle telecamere del nucleo investigativo dei carabinieri di Grosseto. Un uomo di 40 anni, in apparenza un brav’uomo, è stato arrestato nella provincia di Grosseto, precisamente nella zona sud di tale area, per abusi sessuali continuati nel tempo, definiti “pesantissimi” da parte di carabinieri stessi che hanno visionato i filmati. Quello che ha dell’incredibile è che la vittima di tali abusi è la figlia del quarantenne, di anni 5. Nella giornata di oggi quasi tutte le testate locali hanno dato la notizia dell’abominio. L’uomo, per quello che è filtrato al momento nell’ambiente giornalistico, sarebbe stato denunciato direttamente dalla moglie. In seguito a tale denuncia infatti il nucleo investigativo dei carabinieri, coadiuvati dai p.m., hanno predisposto l’insatallazione di telecamere negli ambienti della casa dove vivevano i 3, proprio grazie alla collaborazione della donna. Alla visione dei video, nei quali gli atti sessuali pedopornografici ed incestuosi venivano, come detto, classificati “pesantissimi” dagli stessi carabinieri, è scattato subito il blitz con il quale si è giunti all’arresto immediato dello stesso. Messo di fronte al Gip Marco Mezzaluna , durante l’interrogatorio di garanzia, l’uomo avrebbe ammesso tutti gli addebiti a suo carico. Una nuova pagina tristissima nel panorama della vita familiare di una famiglia ormai distrutta sotto ogni aspetto. Il coraggio della madre, che di certo avrà dovuto combattere con se stessa prima di essere talmente lucida da superare lo shock e rivolgersi alle forze dell’ordine, evitando gesti che l’avrebbero potuta mettere in condizione peggiore, e la triste eredità che si porterà la figlioletta per il resto della sua vita, sono delle cicatrici che fanno male e non poco a una intera comunità. Sempre più spesso purtroppo si sentono casi simili in giro per il mondo e nella “nostra” Italia. Speriamo che i traumi delle 2 donne possano pian piano dare spazio a una vita normale e felici. Quella felicità che il “mostro” insinuato all’interno della persona di cui più si fidavano e che avrebbe dovuto difenderle anche a costo della vita, ha scalfito in malo modo, speriamo non per sempre.

Madre uccide i suoi figli di 5 e 2 anni

Abusi sessuali: incinta a 11 anni

Open

Close