• Dom. Ott 17th, 2021

Guardians of the Galaxy: Aspettando il 22 ottobre

DiThomas Scalera

Set 3, 2014

Un Walkman. Il film rivelazione dell’estate americana ruota attorno ad un walkman e alla musicassetta al suo interno . Il Walkman che un bimbo teneva stretto tra le sua mani mentre gli alieni lo portavano via da un mondo che lo avrebbe visto passare il resto della sua vita orfano di madre. Lo stesso Walkman che quel bimbo, ormai cresciuto e diventato uomo, ancora usa mentre compie le sue scorribande in ogni angolo della galassia .

g_galaxy2

Il  “perché” io abbia parlato di quell’oggetto in una recensione di un film Marvel è presto detto: Gunn non è un regista qualunque. Non perde occasione di dimostrarcelo per ogni, bellissimo, minuto di questo film. Infatti oltre a Rocket (il burbero procione), Groot (la pianta senziente dal lessico davvero limitato ), Gamora (letale … ma unica nota dolente all’ interno del film visto l’attrice non certo di valore), Drax (assetato di vendetta e con un pessimo rapporto con le metafore) e Star-Lord (il bimbo ormai diventato uomo) è la musica ad essere protagonista di un film che ha un ritmo che pochissime volte ho trovato in un film di questo genere … e forse fatico pure a trovare pure in film “più seriosi”. Ogni scena è accompagnata da una canzone che pare volere ricordare a tutti quanto fosse bella la musica pop degli anni 80 … e introduce un nuovo protagonista che non avevo precedentemente nominato: la cultura pop degli anni 80! Gunn li ama e si vede : citazioni a Spielberg , oggetti culto di quegli anni , richiami a scene storiche del periodo e tanto altro ancora fino ad arrivare alla scena post-credits che ha fatto sollevare un boato in sala per la bellezza dell’ inside joke . E la cosa incredibile è che il regista propone tutto questo in un modo che non stona mai e che non pare mai forzato, anzi è di una freschezza unica, tanto che prevedo un nuovo interesse verso alcune di queste icone e oggetti dopo la visione del film da parte di molti di voi . Ma aspettando il 22 Ottobre per parlarvi anche della trama e di alcune scene del film, vi lascio con il pensiero che mi ha pervaso per tutta la visione del film : la sensazione di trovarsi non davanti ad un semplice film Marvel Studios ma di essere di fronte ad una nuova perla che potrebbe generare un seguito come quello di Star Wars è stata fortissima per tutto il film. Segnatevi bene queste frase. Mentre io a Gunn posso solo dire “Grazie di aver creduto in quel gruppo di ass-hole”.

g_galaxy

Il Trailer:

Guardiani della Galassia (Guardians of the Galaxy) è un film del 2014 diretto da James Gunn.

Prodotto dai Marvel Studios e distribuito dalla Walt Disney Company, è il decimo film del Marvel Cinematic Universe e quarta pellicola della cosiddetta Fase Due. Basato sugli omonimi personaggi della Marvel Comics, il film è stato scritto da Gunn e Nicole Perlman e vede tra i suoi protagonisti Chris Pratt, Zoë Saldaña, Dave Bautista, Vin Diesel, Bradley Cooper, Lee Pace, Michael Rooker, Karen Gillan, Djimon Hounsou, John C. Reilly, Glenn Close e Benicio del Toro.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru