• Mer. Set 22nd, 2021

I benefici della natura. Come vivere al meglio e senza stress la nuova quarantena

smiling woman on back of boyfriend

È in arrivo, la terza ondata del virus, con le sue nuove varianti, e con questa un ulteriore senso di smarrimento da parte delle persone. Siamo, oltre che preoccupati, anche stanchi di dover prestare mille attenzioni, di dover rinunciare alla nostra vita sociale, agli amici, allo sport, in molti casi al lavoro, insomma a tutte le nostre abitudini. Un anno dall’inizio della pandemia e sembra che ci ritroviamo sempre al punto di partenza. Così, il nostro umore cala, le nostre giornate sembrano tutte uguali e si tingono di grigio anche se fuori splende un bel sole primaverile.

Una valida alternativa, per chi può, è quella di sfruttare gli spazi esterni, fare passeggiate nella natura sembra essere un metodo scientificamente provato per migliorare il tono dell umore. Nonostante i divieti, tutti noi abbiamo, un posticino facile da raggiungere per poterci rigenerare, che sia una spiaggia, un lago, un bosco, un parco, qualsiasi luogo che possa darci la sensazione di respirare tranquillamente all’aria aperta. È stato dimostrato, infatti, che particolari combinazioni di colori, ad esempio quelli tra cielo e campagna o cielo e mare, riescono a stimolare la produzione di serotonina, ossia il nostro amato ormone della felicità. Funzionano, dunque, meglio di un ansiolitico, nel rilassarci e spegnere le preoccupazioni e le angosce legate a questo periodo.

Oltre ad un alimentazione sana, varia ed equilibrata, una buona idratazione, possiamo far nostra anche l’abitudine di trascorrere del tempo all’aria aperta, senza l’obbligo di indossare la mascherina ,per rendere meno angosciante questa primavera che si prospetta, purtroppo, simile a quella dello scorso anno. Il contatto con la natura, con le sue bellezze, con la sua armonia, può regalarci una sensazione di benessere e di relax difficili da raggiungere in questi periodi di forte stress emotivo.

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Antonella Viccaro

1992 diplomata nel 2010 presso il Liceo Pedagogico e delle Scienze Umane di Vairano scalo. Autrice del romanzo " La bambina che ha conosciuto il ferro" 2019.