• Mar. Ott 19th, 2021

I politici onesti, in Messico, durano 24 ore

DiThomas Scalera

Gen 4, 2016

  
Freddata insieme ad altre due persone da un commando di quattro killer a Temixco, nello stato di Morelos. È l’ultima di una lunga lista di politici “scomodi” uccisi.
“RIPULIRE LA CITTA’ DAI NARCOS”
Gisela Mota Ocampo, 33 anni, era da poco stata eletta primo cittadino di Temixco, cittadina industriale di 90mila abitanti con enormi problemi di crimine organizzato e narcotraffico. Tutta la sua campagna elettorale era stata dedicata alla lotta contro i trafficanti di droga, tant’è che il suo slogan era appunto «Ripulire la città dai narcos». Membro del gruppo di sinistra del Partito della Rivoluzione Democratica (Prd), vicino all’ex candidato presidenziale Andres Manuel Lopez Obrador. Dopo la sconfitta di Lopez, Mota è entrata a far parte del gruppo indipendente vicino a Graco Ramirez vincendo le elezioni. Tra il 2012 e il 2015 è stata deputato federale e ha ricoperto diversi incarichi nel Prd.
DUE KILLER UCCISI DALLA SCORTA  
Secondo la ricostruzione dei media locali, dopo l’omicidio si è scatenato un conflitto a fuoco tra gli assassini e la scorta del sindaco, al termine del quale due degli aggressori sono morti e altri due sono stati arrestati. Secondo altre fonti invece la sparatoria è cominciata quando i quattro, in fuga a bordo di un furgone, si sono scontrati accidentalmente con una pattuglia della polizia. Una folla di cittadini si è riunita sotto la casa della tragedia, quando la notizia ha cominciato a circolare. 
“UN’IMPIEGATA PUBBLICA ONESTA E IMPEGNATA”  
Il governo dello stato centrale messicano di Morelos ha condannato «l’attacco vile e traditore», descrivendo la Mota come «una impiegata pubblica onesta e impegnata». «La sua famiglia e gli amici, i cittadini di Morelos e la procura – si legge ancora nella dichiarazione – lavorano per garantire che i responsabili di questo crimine vengano assicurati alla giustizia. In questo senso, ci sono indizi molto forti che potrebbero consentire di risolvere il caso nei prossimi giorni». 
Fonte: La Stampa

Documento senza titolo

Sostieni V-news.it

Caro lettore, la redazione di V-news.it lavora per fornire notizie precise e affidabili in un momento lavorativo difficile messo ancor più a dura prova dall’emergenza pandemica.
Se apprezzi il nostro lavoro, che è da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci. Vorremmo che il vero “sponsor” fossi tu che ci segui e ci apprezzi per quello che facciamo e che sicuramente capisci quanto sia complicato lavorare senza il sostegno economico che possono vantare altre realtà. Sicuri di un tuo piccolo contributo che per noi vuol dire tantissimo sotto tutti i punti di vista, ti ringraziamo dal profondo del cuore.

Thomas Scalera

Il Guru